Siete alla ricerca di emozioni forti, oggetti di contrabbando o semplicemente siete dei pirati alla ricerca di un posto da poter considerare casa? Allora Spider è il posto giusto per voi!


Origini

Dal punto di vista astronomico, Cathcart è praticamente vuoto: una stella senza veri pianeti, con solo una striscia sparsa d’asteroidi e planetoidi orbitanti lontano dalla fascia abitabile. In teoria, nessuno avrebbe avuto ragione di viverci. Quello che ora è conosciuto come la discarica della galassia ha avuto un inizio umile… Il sistema fu mappato per la prima volta all’incirca cinque secoli fa e quasi subito abbandonato. Dapprima fu confinato a sistema militare di Classe C, con piani di costruirci un avamposto d’ascolto… ma il rapido progresso compiuto nella tecnologia degli scanner significò che i grandi posti d’ascolto orbitanti, così lontano dai mondi centrali, non erano più necessari. Così la Marina abbandonò al loro destino le piattaforme abitative parzialmente costruite… senza realizzare minimamente cosa ciò avrebbe comportato.

In seguito, il sistema servì da discarica spaziale governativa per quasi due secoli. Volendo creare una serie di “cimiteri” spaziali, la UEE scelse Cathcart come posto ideale (anche se distante) per lo stazionamento di veicoli spaziali fuori servizio. Il ragionamento era semplice: senza pianeti e oggetti importanti i veicoli avrebbero facilmente trovato posto nel vuoto dello spazio profondo di Cathcart. Così sistemati, lontano dalla maggior parte delle influenze ambientali, i veicoli sarebbero potuti essere facilmente riattivati in tempo di crisi. Un paio d’industrie del semilavorato furono rimorchiate nel sistema e raccolsero per decenni ogni varietà di veicoli militari obsoleti: caccia “parcheggiati” nello spazio, fila dopo fila per centinaia di chilometri, cacciatorpedinieri abbandonati, incrociatori, fregate e portaerei; ormeggiati assieme a perdita d’occhio, spogliati del necessario e dei sistemi riservati.

Ma Cathcart era lontano dalla vista e dal pensiero della struttura di comando della UEE. I veicoli spaziali dismessi vicino alla frontiera poterono facilmente essere lasciati là… ma senza l’accesso alla catena di rifornimento dei mondi centrali erano troppo costosi da smantellare e troppo problematici da mantenere o riequipaggiare per le crisi. Con l’avanzamento dell’espansione galattica oltre la regione di Cathcart, la UEE abbandonò di fatto la zona. Alla fine, i dirittti di recupero dei veicoli furono venduti al miglior offerente e l’intero sistema fu riclassificato come industria privata.

Trasformazione

Qui la storia di Cathcart si fa sfocata. Il sistema divenne presto il posto dove scaricare scafi danneggiati, materiali tossici e cianfrusaglie varie delle industrie private. Non si sa chi fu il primo pirata a capire che questo enorme pasticcio artificiale poteva fungere da rifugio, ma verso il 2750 Cathcart nascondeva una comunità di pirati. Singoli pirati e piccoli clan fecero degli scafi in disuso la loro casa, rimodernadoli con sistemi abitativi inprovvisati e precari, depredandosi l’un l’altro e assalendo convogli nei sistemi vicini.

Benvenuto a Spider, una distesa irregolare della grandezza d’un mondo di navi spaziali danneggiate e di vecchie piattaforme coloniali tenute insieme con lo sputo. L’origine della storia di Spider è più un mito che storia vera. Le leggende dei clan riconducono la sua creazione ad una alleanza di pirati unificati, che presiedette alla costruzione del planetoide. Decine di migliaia di pirati e contrabbandieri lavorarono fianco a fianco, montando insieme vecchi moduli abitativi, cacciatorpedinieri, portaerei e navi colonia per formare una specie di città vivente… Gli antropologi moderni considerano inverosimile questa storia, sottolineando che le organizzazioni di pirati non hanno mai saputo lavorare insieme a lungo. Con tutta probabilità, un solo clan pirata bruciò le vite d’innumerevoli prigionieri schiavizzati nella costruzione di Spider, per poi perderne il controllo durante un conflitto tra clan. Qualsiasi fu il contesto, Spider è ora uno dei settori più avvincenti nello spazio: di gran lunga il posto più grande nella galassia dove i pirati si riuniscono apertamente, e unico per il fatto di essere considerato come porto franco a tutti gli effetti anche dai gruppi più grandi, in virtù del rispetto acquisito.

Spider resta il solo complesso piratesco comunemente “conosciuto”. La UEE n’è al corrente come ogni cittadino, ma è restia o incapace di spendere fondi per distruggerlo. Tanti ipotizzano che Spider giochi un ruolo importante nel mantenere organizzata la pirateria… e che non sarebbe nell’interesse del governo disperdere ai quattro venti i vari clan .

Protocollo

La prima cosa da ricordare è che Spider cambia continuamente. La corrazzata abbandonata di classe Indefatigable dove un mese fa s’attraccava per procurarsi narcotici, oggi può ben essere un ambiente agricolo… o può essere stata fatta a pezzi dopo un acceso scontro con un compratore pragmatico. Spider è anche in continua espansione: rottami di Cathcart e scafi danneggiati catturati sono aggiunti giornalmente al labirinto. Comprensibilmente, prendere il sentiero sbagliato può essere molto dannoso per la salute.

Quando entri nello spazio aereo di Spider, prendi la vita nelle tue mani. Nessuna compagnia d’assicurazione prenderà nemmeno in considerazione d’assicurare una nave diretta a Cathcart. In tuo favore c’è solo ch’è uno dei pochi settori dove i pirati non attaccano quasi mai i loro simili. Se sarai accettato dal branco, i lupi non attaccheranno.

Dimostrare le tue credenziali può essere delicato. Senza i codici giusti – disponibili al giusto prezzo nei sistemi circostanti – non soppravviverai un minuto al tuo arrivo nel sistema. Anche se non c’è una forza governativa organizzata che pattuglia Cathcart, tanti pirati di bassa lega stazionano nei pressi dei punti di salto per predare sfortunati viaggiatori. Segnala il tuo codice identificativo prima d’entrare nel sistema, qui è meglio non rischiare.

La fonte gravitazionale più grande del sistema è Spider stesso, non puoi mancarlo, ma se devi avvicinarti in modalità autopilota le coordinate sono 145-200-30 (o Nav 7 secondo il proiettore ACorp standard). Ancora una volta, la procedura d’attracco è delicata. In breve, cambia continuamente: il protocollo d’attracco più recente (che avvertiamo poter essere obsoleto al momento della pubblicazione di questo articolo!) vuole che si debba segnalare la torre quattro volte per una traiettoria d’avvicinamento. Ogni altro numero di segnalazioni ti renderà immediatamente un bersaglio.

Una volta arrivato, tuttavia, sei a posto! La cultura di Spider è ingannevolmente piacevole: tutti sanno di essere tra furfanti e tutti gli affari sono condotti come su una piazza pubblica della Terra, né più ne meno. Naturalmente, meglio non irritare i residenti, ma questa è buona prassi su ogni mondo. Un avvertimento importante: ogni segmento di Spider ha allarmi di decompressione differenti… così occhio ai segnali luminosi, alle sirene o a qualsiasi altra cosa che dovesse attirare la tua attenzione. I campi d’energia che racchiudono l’atmosfera non sono in condizioni migliori degli altri sistemi su Spider… quindi meglio non separarsi mai da casco e tuta.

Al centro di scafi scombinati e di rampe tortuose si trova un tribunale improvvisato per derimere dispute locali, parte d’una sub-cultura finora inesplorata e affascinante che si sta formando or ora. Esso è opportunamente situato in una delle piattaforme incompiute che la Marina aveva originariamente designato come posto d’ascolto. Stai attento – le dispute vengono spesso risolte alla vecchia maniera: con un duello mortale. Le scommesse sono ben accette!

Commercio

Cosa si vende su Spider? Praticamente di tutto… preferibilmente beni di lusso. Chi cerca di costruirsi una vita sui mondi artificiali anela ad ogni cosa proveniente dai mondi centrali – cibi di prima qualità, giochi, libri, elettronica e così via – e saranno sempre disposti a pagare un sovrapprezzo. I beni illegali non sono molto richiesti perché solitamente in eccedenza: per comprare droghe, merci di contrabbando, schiavi, cybots, organi umani o ogni tipo di mercanzia rubata, vai su Spider. Probabilmente troverai ciò che cerchi; se non oggi, allora tra una settimana. Confermando la sua origine come discarica, Cathcart è anche un buon posto dove trovare migliorie per la propria nave… se la tecnologia datata di forse un paio di secoli non ti crea un problema!

// Fine trasmissione

 

Traduzione a cura di Bormis, DSB.
Articolo originale disponibile sul sito delle Roberts Space Industries.