Bersaglio acquisito. È giunto il momento di trasmettere una nuova puntata di Tracker, il programma ufficiale della Gilda di Cacciatori di Taglie. Sono il presentatore, Garet Coliga, ed oggi sono qui con voi in diretta da Reis, dove ho il piacere di comunicare che tutte le operazioni a Nexus sono tornate a funzionare.

Se qualcuno di voi non l’avesse saputo, qualche giorno fa qui la Gilda ha dovuto sospendere tutte le sue operazioni per mettere in quarantena il sistema dati e correggere un exploit che aveva permesso a chiunque di accedere ad informazioni privilegiate, creare taglie non ufficiali o persino alterare o eliminare quelle esistenti. Ciò ha causato non poca confusione tra i membri, che non potevano più fidarsi delle informazioni divulgate dalla Gilda.

I membri della Gilda non sono stati gli unici a notare il problema. Molti criminali hanno impazientemente cercato i terminali infetti per modificare i registri della Gilda in base alle loro esigenze. E così tra loro c’è chi ha rimosso il prezzo della loro testa, mentre alcuni sono arrivati al punto di creare avvisi di taglia con licenza di uccidere a vista ai danni di civili innocenti e persino di cacciatori di taglie tra i più in gamba. Tutto questo ha portato a diverse morti prima che la Gilda riuscisse a mettere un fermo a tutte le operazioni ed infine ad avere la situazione sotto controllo.

Nella giornata di ieri, in seguito all’annuncio da parte della Gilda che la backdoor era stata chiusa, sono ripartite le normali operazioni e le taglie sono tornate allo stato precedente il problema. Gli ufficiali, però, sono riusciti a far valere questa affermazione con una certa fiducia solo perché, inaspettatamente, l’individuo responsabile di tutto questo casino mi ha contattato con il desiderio di fare la cosa giusta.

Dunque, fatemelo dire chiaro e tondo. Non ho mai incontrato questa persona e l’esser stato trascinato in questo casino non mi è piaciuto affatto. In cambio delle importanti informazioni che hanno aiutato a chiudere l’exploit, l’individuo ha chiesto di essere presente nel mio show per cinque minuti.

Lo ammetto, ho pensato davvero tanto al da farsi. Accettare la sua richiesta potrebbe andare a creare un precedente pericoloso, ma ho capito che serviva una soluzione rapida per il bene della Gilda e per i residenti di Nexus. Inoltre, durante le mie conversazioni con l’individuo ci sono stati momenti di preoccupazione genuina per il caos che ha causato. Dal momento che sembrava davvero sincero nel voler dare una mano, ho fatto la mia parte e sono venuto qui a Nexus.

Immagino non serva usare altre parole per presentare il mio ospite di oggi. Dichiara di voler spiegare le motivazioni dietro le sue azioni ed è cosciente del fatto che davanti a me ho il pulsante per mutarlo immediatamente nel caso la conversazione si discosti dagli argomenti concordati. Ascoltate attentamente, gente, soprattutto se siete a Nexus.

Perché non inizi presentandoti.

Anonimo: Preferisco non farlo. Vi dico solo che sono il responsabile dell’accaduto.

Sei un cacciatore di taglie della zona, giusto?

Anonimo: Sì.

Allora come dovrei chiamarti?

Anonimo: Chiamami come vuoi. Voglio essere aperto il più possibile, ma per ovvie ragioni non sono a mio agio a parlare troppo di me.

Ha senso. Ti sei fatto una bella reputazione. A causa tua sono morti sette membri della Gilda.

Anonimo: Lo so e mi dispiace. Non pensavo sarebbe successo questo. Quella backdoor doveva funzionare su un solo terminale. Non mi aspettavo che avrebbe dato l’accesso su tutti i terminali attraverso i quali ho indirizzato il segnale.

Perché non spieghi a tutti il motivo che ti ha spinto a rischiare d’indirizzare il segnale attraverso altri terminali?

Anonimo: Era un modo per farmi guadagnare tempo, nel caso la Gilda notasse la backdoor.

Insomma, stavi coprendo le tue tracce?

Anonimo: Stavo provando a tenere la testa sopra l’acqua. Ci sono delle persone che dipendono da me… immagino che il mio impegno nei loro confronti mi abbia reso un po’ troppo creativo.

È un modo come un altro per girarci intorno. Allora, qual era il piano? Aprire questa backdoor per aumentare la taglia di chiunque tu stessi quasi catturando in quel momento?

Anonimo: No, affatto. Non avrei cambiato nulla. Avrebbe attirato troppa attenzione. Volevo soltanto accedere alle informazioni.

E alle taglie migliori?

Anonimo: Sì, ok? Insomma, dopo un po’ inseguire sempre le ultime ruote del carro diventa frustrante. Ho pensato che catturare uno o due pesci grossi ogni tanto non avrebbe fatto male a nessuno.

Ti ha mai insegnato nessuno che due torti non fanno una ragione?

Anonimo: Non hai passato tanto tempo a Nexus, eh? Le regole non contano molto qui.

È un comportamento un po’ strano per un cacciatore di taglie, non credi?

Anonimo: Cazzo, no. Nessuno dei cacciatori di taglie che conosco ha mai avuto paura di sporcarsi le mani per il bene superiore.

E guarda dove sei finito. Come hai intenzione di fare ammenda?

Anonimo: Senti, lo so che ho fatto un casino. Ho già aiutato a chiudere la backdoor e ho fatto avere alla Gilda l’exploit in modo che non succeda più. Potrei aver venduto l’informazione al mercato nero sai, ci avrei anche guadagnato di più che con qualsiasi taglia schifosa. Dai, almeno questo mi farà onore.

Sì, come no. Congratulazioni per non aver fatto scoppiare un macello più grosso.

Anonimo: Sarò sincero, a questo punto non so più cosa fare per dimostrare che ammetto il mio errore. Sto correndo un grosso rischio facendo questo con te, ma credo davvero che sia la cosa più giusta da fare. La gente ha bisogno di avere fede nella Gilda e nelle informazioni che fornisce.

Sai quale credo sia la cosa più giusta da fare? Costituisciti.

Anonimo: No bello, questa non è un’opzione. Come ho detto, ci sono persone che dipendono da me.

Ovviamente, immaginavo che non ti sarebbe piaciuta la mia idea. Allora credo proprio che dovremo usare le cattive, Kiyoshi.

Anonimo: Cos’hai detto?

È il tuo nome, giusto? Kiyoshi Culver.

Anonimo: No… perché lo pensi?

Senti, Kiyoshi, lo so che sei un ragazzo intelligente, ma sei anche un po’ troppo approssimativo. La crittografia delle tue comunicazioni è ben fatta, ma niente che la Gilda non riesca a decifrare. Lo ammetto, in un primo momento ero incazzato che mi avessi trascinato in tutto questo, ma più parlavamo più siamo migliorati nel decifrare la crittografia ed infine tracciare il tuo segnale. Sinceramente, questa chiamata era solo un pretesto per distrarti e farti rimanere nello stesso posto per qualche minuto…

Anonimo: Ma cosa stai…

[ Forte fragore ]

Anonimo: Hey! HEY!

E per far capire alle persone cosa succede se fai un casino con la Gilda.

[ Chiasso e grida ]

Sembra proprio che siano arrivati i nostri ragazzi, e che qui il mio lavoro sia finito. Davvero un bel modo per iniziare questa puntata, siete d’accordo?

Allora, non so voi ma io adesso ho bisogno di una bella pausa. Speriamo di ricevere un aggiornamento sulla cattura di Culver al ritorno di Tracker. Non muovetevi da lì.

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.