In questo episodio di Tracker siamo alle prese con una possibile sperimentazione umana clandestina di una nuova droga, il Color, condotta su dei poveri bambini innocenti.


Ogni giorno è una nuova opportunità per sbattere in gabbia un altro criminale. Qui parla Garret Coliga, e voi avete trovate Tracker, lo show ufficiale della Gilda dei Cacciatori di Taglie. Ed ora permetteteci di aiutarvi a trovare le taglie migliori di tutto l’universo. L’episodio di oggi vi è offerto da Curelife, i creatori del DYNAPAK. In parole povere, questa è roba di prima necessità nel mio kit di pronto soccorso. Non lasciatevelo sfuggire, il DYNAPAK di Curelife può curare la maggior parte delle ferite, morte a parte, e rimettervi in sesto in quattro e quattrotto. Davvero, tenetene sempre uno a disposizione. Non si sa mai quando ne avrete bisogno.

Che ne dite di passare alla HotSheet? Iniziamo con qualcuno che sta prendendo fin troppo seriamente il titolo di questo pezzo, Tammy Freund. Ora, una volta Tammy ha ridotto in cenere il letto del suo fidanzato, ma le accuse sono decadute. Beh, l’altro giorno è salita quatta quatta a bordo di un trasporto di Crusader attraccato a New Austin ed ha dato fuoco alle polveri nel bel mezzo degli alloggi dell’equipaggio. Immagino che sia scappata grazie al trambusto, e da allora non si è più fatta vedere. E’ nativa di New Austin, mi aspetto che si sia sotterrata in qualche buco a lei familiare e che aspetti che l’intera faccenda si sgonfi da sola. Non la considero eccessivamente pericolosa, ricordatevi soltanto di controllare i sistemi anti-incendio sulle vostre astronavi prima di invitarla a bordo.

In seconda posizione abbiamo Jado Jones. Ora le cose si fanno interessanti. Secondo dei testimoni, Jado ha trovato lavoro in una residenza privata di Gemma, ci ha lavorato per diversi mesi e poi è sparito non appena il proprietario è andato in vacanza. Con lui è scomparso dall’abitazione un preziosissimo artefatto Tevarin. Potreste guadagnare un bel gruzzolo se riporterete indietro sia Jado che l’artefatto. In ogni caso, questo tizio è stato davvero astuto. Sarei davvero sorpreso se scoprissi che Jado non ha venduto l’artefatto prima ancora che il proprietario si accorgesse della sua mancanza.

Ed infine, signore e signori, tenete occhi ed orecchie aperte per James Clancy. Questo tizio si è guadagnato il posto nella HotSheet inventandosi delle storie su come abbia scoperto un nuovo punto di salto. Solo in questo mese è riuscito a farsi pagare da ben tre acquirenti un numero non insignificante di crediti in cambio delle coordinate di un salto inesistente. Una truffa davvero classica, quella di Clancy: dichiara di aver un impellente bisogno di crediti per un investimento su un pianeta recentemente terraformato, ed è disposto a svelare le informazioni del punto di salto con un po’ di sconto. Non possiamo impedire che nuovi babbei nascano ogni giorno, ma possiamo impedire che persone come Clancy ne approfittino. Ripeto, concludiamo l’HotSheet di oggi con il mellifluo James Clancy.

Prossima notizia, chiunque abbia prestato attenzione allo Spectrum avrà probabilmente visto che è apparso un nuovo bambino sconnesso. Questa volta si tratta di una bambina trovata ad Olympus. Si tratta del quinto bambino trovato abbandonato in questo stato dallo scorso anno.

Al centro del problema vi è la droga conosciuta per le strade come Color, una sostanza davvero schifosa che spegne il corpo ma spedisce la mente dritta tra le stelle. I resoconti indicano che l’uso ed il traffico di Color è in aumento in tutto l’Impero. L’Advocacy ha oggi emanato un mandato di cattura per Alexandria Tokko, una fabbricante e spacciatrice di Color avvistata in quattro dei Sistemi dove sono stati ritrovati i bambini sconnessi.

Oggi abbiamo in studio in collegamento il Dr. Brian Ramsey, chimico e ricercatore all’università Carey di Reisse. E’ un esperto in narcotici, ed il suo lavoro si concentra sulla riabilitazione di coloro che fanno uso di Color e che sono stati sconnessi dai loro corpi. Non ho intenzione di trasmettere la ricetta esatta per la produzione di Color, ma il Dr. Ramsey ci fornirà delle informazioni su alcuni dei suoi componenti chiave. Visto che questi prodotti chimici sono difficili da reperire, seguire le linee di rifornimento è un ottimo modo per iniziare a cercare Alexandria Tokko. Benvenuto a bordo, Dr. Ramsey.

Dr. Ramsey: Grazie per avermi invitato.

Dunque, il Color non si trova facilmente e, da quello che ho potuto capire, produrlo è altrettanto difficile. Di che tipo di rari prodotti chimici avrebbe bisogno Tokko per produrre il Color?

Dr. Ramsey: Non è stata questa tizia, Tokko, a far del male a quei bambini. L’Advocacy sta dando la caccia alla persona sbagliata.

Mi scusi?

Dr. Ramsey: Mi dispiace Garret. Non sono qui per parlare del Color, almeno non nel modo in cui desideri. Sono qui per dire al mondo ciò che l’Advocacy si rifiuta di sentire, che la mia precedente compagna di ricerca, la Dr.ssa Eva Anwar, è la responsabile della comparsa di tutti questi bambini sconnessi.

Mi senta, dottore, non sono sicuro di cosa stia pensando —

Dr. Ramsey: Lascia perdere i fornitori di Color. La Dr.ssa Anwar ne ha rubato in abbondanza dal nostro laboratorio. Adesso è di vitale importanza osservare chiunque sia coinvolto nella tratta degli schiavi di bambini, soprattutto nei Sistemi senza legge. Ha bisogno di cavie per questa fase. Sarà molto più difficile da trovare non appena sposterà la sua ricerca sugli adulti.

D’accordo, ora facciamo una breve pausa e —

Dr. Ramsey: Per favore, trovatela e ponete fine a tutto questo! E’ sparita lo scorso Aprile, e il primo bambino sconnesso è stato trovato il succ—

(Connessione persa)

Mi dispiace gente. Questo è quello che nel mondo dello spettacolo definiamo una sorpresa in diretta, succede di tanto in tanto. Vi preghiamo di ignorare le sciocchezze che avete appena sentito. Siamo qui per aiutarvi a catturare criminali come Alexandria Tokko, non per denigrare persone che non sono in grado di difendersi.
Ci prendiamo una breve pausa commerciale. Rimanete in linea, perché Tracker non è affatto finito.

Traduzione a cura di FireWithinMidnight.
Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.