Facciamoci guidare dagli amici di The Observist a visitare un’affascinante meta turistica nel Sistema Idris, che nasconde una storia tutta da scoprire (e non stiamo parlando della finale di Sataball!).


Salve a tutti, viaggiatori, ci sono milioni di luoghi da vedere nell’universo e il team di The Observist è a vostra disposizione cosicché possiate godere della migliore esperienza possibile.

Il Sistema Idris. Al giorno d’oggi, il nome riporta sicuramente alla mente le controversie sulla finale delle Galactic Series, che vide gli Air Hawks agguantare la loro prima vittoria, ma il Sistema Idris ha una storia lunga e turbolenta da molto prima la finale di Sataball. Il sistema venne scoperto dal vascello da esplorazione Ika’Roa durante la rapida espansione dell’umanità nel 26° secolo. Certificato dai registri UPE come Centro di Crescita Raccomandato nel 2533, Idris IV poté godere di una rapida crescita della popolazione ed era in corsa per divenire uno dei punti di forza della UPE. Ma quando scoppiò la Prima Guerra Tevarin, il ruolo del pianeta subì un drammatico cambiamento.

Idris IV era adesso la prima linea nella prima guerra interspecie dell’Umanità.

LOCKE

Nonostante gli archivi genericamente sostengano che la Battaglia di Idris IV sia stato l’evento decisivo della storia del pianeta, una schermaglia altrettanto duratura ebbe luogo prima della battaglia decisiva.

Quando i Tevarin invasero il sistema nel 2542, Idris IV fu l’obiettivo di una serie di bombardamenti orbitali. Nonostante la maggior parte della popolazione fosse fuggita prima della presa del pianeta da parte dei Tevarin, poche centinaia di persone rimasero a terra. Una di esse in particolare, Rachel Locke, un abitante del luogo senza addestramento militare, organizzò con gli altri sopravvissuti dei veloci e pericolosi assalti per disturbare gli occupanti Tevarin. Questo gruppo, che divenne famoso come i Grigi, fu determinante per il successo dell’Operazione Nemesis, fornendo da terra le informazioni necessarie per portare a buon fine l’attacco.

Quando la guerra ebbe finalmente termine e Idris IV venne ufficialmente riconosciuto, il Concilio dei Governatori decise di dare al pianeta il nome dell’oramai famosa combattente per la libertà.

VI PRESENTIAMO TANYS

Nel cuore dei Monti Corsti a nord, Tanys cominciò la sua storia come una semplice cittadina turistica per gli scalatori e gli appassionati. Quando i Tevarin iniziarono ad attaccare il pianeta, divenne la destinazione dei rifugiati che fuggivano dai grandi centri abitati, e infine si trasformò nella base operativa dei Grigi.

L’unica piattaforma di atterraggio di Tanys è giustamente chiamata GREY ZONE; l’avvicinamento alla pista di atterraggio vi porterà a passare attraverso la catena montuosa Cahailia di Corstis e nei pressi di cima Alucard. Durante il giorno la zona di atterraggio è gestita da WALTER THEODORE, che sarà più che felice di raccontarvi la storia del luogo.

I visitatori che si troveranno a viaggiare attraverso il sistema potranno incontrare negozi di marchi a loro familiari, sia che si tratti di dare una sistemata alla nave (FUEL PUMP) oppure di trovare qualche buon componente (HARDPOINT GUYS), ma il Concilio dei Governatori ha limitato l’espansione di Tanys per prevenire la perdita della sua particolare identità di tranquilla cittadina di montagna, antecedente la Prima Guerra Tevarin.

Se doveste aver bisogno di assistenza medica, da alcuni sondaggi SAINT YOR risulta essere il centro medico con più critiche positive per quanto riguarda la Soddisfazione dei Pazienti.

Gli appassionati di storia non dovrebbero lasciarsi fuggire l’occasione di visitare il LOST QUAD (Cortile Perduto ndt). Una delle piazze della città, fino a prima dell’invasione vi si poteva trovare un mercato di strada. È stato qui che i Grigi hanno quasi visto in faccia la disfatta. Un assalto a quello che sarebbe diventato il sistema di difesa planetario Tevarin andò storto, e la seconda in comando di Rachel Locke, Alanna Shaw, venne catturata insieme ad un discreto numero di Grigi, per poi essere giustiziata ed esposta in piazza allo scopo di dissuadere i Grigi rimanenti dal tentare ulteriori operazioni. Ma il piano non ebbe l’effetto desiderato.

Riassumendo, Locke possiede una storia vasta e pittoresca, evocativa e tragica in egual misura; un luogo importante per qualsiasi viaggiatore degno di tale nome.

Certamente, leggere dei luoghi e dei suoni di Tanys è un’esperienza appagante, ma vi assicuriamo che è qualcosa che dovreste assolutamente vivere di persona.

Traduzione a cura di Alex Miura.
Articolo originale disponiblie presso le Roberts Space Industries.