In questo episodio, Callie C torna a parlare di uno degli scandali più scandalosi riguardanti le celebrità!


Pronti e ai posti di partenza, perché Callie C sta arrivando per travolgervi con StarWatch. Vi colpiremo direttamente con le novità più calienti sulle celebrità di tutto l’Impero, sempre aggiornate all’ultimo minuto grazie ai nostri attenti insider e ai tenaci informatori che lavorano senza sosta per voi.

Innanzitutto parliamo di una nuova tendenza che guarda meno quello che indossi e più quello che non indossi. Nello specifico, le gemme onola. Questi incandescenti cristalli azzurri hanno iniziato a circolare sin da quando la Opal Sky li ha utilizzati per la sua collezione Primavera ’46. Sono sicura che alcuni di voi con le antenne sempre alzate hanno intravisto le mie sottovesti festive della Venti traboccanti di quei gingilli. Veramente carini, ma non è servito a salvarli dal bidone della spazzatura. Un collettivo di stilisti chiamato Last Impression ha iniziato un movimento per fare in modo che i produttori boicottino l’utilizzo di questi gioielli. Si è scoperto che le miniere su Tyrol dalle quali vengono estratti non sono poi un così bel posto dove lavorare. Il gruppo ha pubblicato alcuni video che mettono in mostra le condizioni di lavoro lì, e sono veramente terribili. Già alcune celebrità come Uvara, Karen Masters e Trilo si sono unite al tentativo di boicottaggio, e da questo momento, ci sono anche io. “Perché la moda deve tanto riflettere chi sei dentro quanto far vedere chi sembri fuori, vero?”

Ma ora passiamo a parlare di qualche problema di carattere musicale. Da quel che abbiamo sentito, non è tutto rosa e fiori nel tour Cries and Whispers. Musicalmente parlando, l’accoppiata tra l’elettro-thunk Miss Nomer ed il settetto corale Xi’An dei Nyalāth sta ricevendo un sacco di recensioni positive dai fan e dalla critica, ma apparentemente le cose nel backstage non vanno poi così bene. Ora, non abbiamo molti dettagli a riguardo – e non ci credo neanche per un secondo alla teoria che dà la colpa all’odore di cibo che esce dal camerino dei Nyalāth – ma i nostri informatori dicono che Miss Nomer ha ufficialmente rotto il suo contratto e finirà il tour prima del tempo. Nonostante solitamente una notizia simile potrebbe essere considerata veramente devastante, se pensate che il tour è sponsorizzato dal governo Xi’An il tutto assume una piega persino catastrofica.

Pianificato come parte integrante della spinta per far passare quella legge di cui tutti stanno parlando, speravano che questo tour potesse spargere un po’ di xeno-benevolenza. Se Miss Nomer – che ha avuto la fortuna di frequentare l’odioso Sess Tandi per tre settimane intere – non dovesse riappacificarsi con loro, sarebbe veramente un cattivo presagio. Con la sua uscita di scena, gli organizzatori stanno tentando disperatamente di accalappiare qualche altro musicista con cui sostituire Miss Nomer. Il mio voto? Raz Ditto. Quelle corde vocali Xi’An amalgamate con i pianti sentimentali di Raz? Per me è sì.

E adesso andiamo al caso dello scomparso Cass. Ieri sera vi siete sintonizzati a migliaia per guardare la nuova serie Then There Were Three, e sarete rimasti sicuramente sorpresi nel vedere che nei panni dell’Agente Styles non c’era il famigerato Ellroy Cass come si era visto nei trailer, ma Tyrese Leroc, attore sufficientemente bello. Ci siamo messi in contatto, ed abbiamo avuto conferma che lo studio ha deciso di “andare in una direzione diversa per il ruolo.” In altre parole, all’ultimo minuto hanno deciso di usare altro tempo e denaro per girare nuovamente le scene con Cass e non essere associati al suo consumo di droghe. Se state prendendo nota, segnatevi che questo è il terzo ruolo di maggiore importanza che il povero Cass ha perso a causa del suo piccolo incidente durante la premiere di Crimson Tower due mesi fa. Ovviamente, le riprese per i primi due non erano ancora iniziate, ma questa deve fare davvero male.

Lo ammetto. Mi sto un po’ preoccupando per il nostro ragazzone d’oro. Dopo tutte le sue scivolate e i suoi ritorni, ha forse finito tutta la sua determinazione? Che pensiero spaventoso. Non sono certa di voler vivere in un ‘verse privo dei suoi scandali e delle sue esagerazioni. Voglio dire, provate a pensare a quanto ci ha dato solo durante quest’anno. Addominali luccicanti? Succo da jumper? La frase “ora sono proprio incassato?”

Per aiutare il suo ritorno ancora una volta in stile araba fenice, volevo usare un po’ del nostro tempo qui a StarWatch per mettere tutte le cavolate in puro stile Cass in un contesto storico appropriato. E poi la gente mi dice che questo show non è educativo! Sono carica al cento per cento e pronta per dare il benvenuto alla nostra amica e storica, Jane Osbar, professoressa di nuovi media presso l’Università di Rehtor ed autrice di Pixel e Dolore: Trascendenza Emozionale Digitale. Per le prossime due puntate, metterà in evidenza alcuni dei più grandi scandali delle celebrità negli ultimi secoli, roba che al confronto le vicissitudini di Cass sembreranno veramente delle cavolate. Grazie per essere ancora con noi, Jane!

JANE: Lo sapevi da quando mi hai chiamata, Callie, che sarei venuta di corsa. I vecchi gossip sono la mia passione.

Sto immaginando una classe piena di studenti confusi che si sta chiedendo dove diavolo ti trovi ora.

JANE: Impossibile, sanno benissimo dove mi trovo. La visione di StarWatch è obbligatoria in tutti i miei corsi. Ciao, ragazzi!

Veramente? Potrebbe essere la cosa più toccante che mi abbia mai riguardato a parte quella volta che ho incontrato Jo Niar. Quella volta siamo finiti pure abbracciati. A proposito di azioni inappropriate, che ne dici di condividere il primo shock che ci hai preparato?

JANE: Ho pensato che potremmo iniziare con Gil Taggart dal lontano 2762.

Diavolo se adoro questa storia. Così cupa!

JANE: Fa sicuramente accapponare la pelle. Praticamente, immaginate la persona più attraente che potete, e al tempo per molte persone questa era Gil. Quando guardate le sue foto, veramente non rendono giustizia per via delle sue lunghe trecce, ma credetemi, erano assolutamente fantastiche.

Il nostro esperto di moda, Nisco, mi ha promesso che stanno tornando in auge ma mi rifiuto di credergli. Comunque, Gil. Super-fico.

JANE: Già. Aveva fama e denaro, e poi un giorno sta volando verso qualche festa e la sua nave si ferma per qualche problema al motore. Il pilota inizia a mandare segnali di emergenza, ma questi vengono bloccati quasi immediatamente. Ciònonostante sembra che fossero stati mandati abbastanza a lungo da raggiungere una stazione di riparazione nelle vicinanze, e così quelli che ci lavorano inviano un mezzo di soccorso nel caso si potesse racimolare qualche credito. Arrivano nei pressi della nave e non riescono a comunicare, perciò mandano qualcuno a controllare di persona.

Sembra una scena uscita da un vid.

JANE: Arrivano in EVA, si fanno strada passando dal portello e trovano il pilota colpito a morte da un’arma da fuoco e riversato in una pozza di sangue, dentro una stanza con tre capsule di stasi contenenti delle persone dalla pelle verdastra, anch’essi morti a causa di un proiettile. E Gil che non si trova da nessuna parte. Oltre a tutto questo, scoprono che la nave era stata preparata per l’autodistruzione, ma grazie allo stesso problema tecnico che aveva spento il motore, non si era attivata.

Te lo immagini di trovare veramente quella nave abbandonata? E chi dorme più.

JANE: E la cosa peggiora se ti dico cosa stava facendo con questi corpi. I ragazzi dell’Advocacy scoprono che più il tempo passava per Gil, più aveva iniziato a preoccuparsi dei segni dell’età. In qualche modo era arrivato a credere che il sangue ricco di rame degli abitanti di Lorona lo avrebbero aiutato a restare giovane, ma solo se lo avesse ricevuto direttamente dalla fonte. Perciò per cinque anni, aveva conservato la gente in quelle capsule utilizzandoli per delle trasfusioni di sangue. E lo faceva costantemente, ecco perché doveva portarle con sé durante il viaggio. Quando la nave si è rotta, Gil deve essersi spaventato, ha ucciso tutti, preparato l’autodistruzione e poi se n’è andato.

E nessuno è più riuscito a trovarlo, giusto?

JANE: Esatto. Sparito. Nonostante alcune voci dicono che Gil continua a vagare tra le gallerie su Kesseli succhiando sangue dagli innocenti.

Come vi sembra rispetto a Cass che esagera un po’ con la flow? Almeno lui non va in giro a fare il vampiro. E con questo pensiero felice, StarWatch va in pausa pubblicitaria. Non osate allontanarvi da lì!

 

Traduzione a cura di Alex Miura.
Articolo originale disponible presso Roberts Space Industries.