Ecco a voi il primo articolo di una nuova (e si spera breve!) rubrica incentrata sullo stato dei lavori della build Alpha 2.0 presente sul PTU, in cui parleremo della situazione attuale e delle impressioni al momento comunicate dal gioco. Ad aprire le danze è il Cittadino Maverick87Shaka del ClanBanshee.


Il mio nome è Shaka, e sono uno dei primi 1000 utenti selezionati per avere accesso alla Alpha 2.0 di Star Citizen sul PTU.
La build 2.0 ha finalmente portato quel qualcosa in più che tutti stavamo aspettando. Di fatto nella 2.0 avremo la possibilità di esplorare una porzione di spazio intorno al pianeta Crusader, posto nel sistema Stanton, e questo ci consentirà di farci un’idea su come potrà svilupparsi il gioco in ottica di una release finale (ovviamente con spazi molto più ampi!). Possiamo Infatti selezionare dal menu la voce Universe, Port Olisar!, e come per magia inizierà la nostra avventura, svegliandoci dentro una “cuccetta” di Porto Olisar!
Una volta svegliati del tutto (l’animazione del risveglio è davvero curate e ben fatta!) avremo la possibilità di camminare per la stazione spaziale, che al momento funge da spawn point, recarci presso i monitor centrali e selezionare con quale nave desideriamo avventurarci. Il monitor ci comunicherà dunque a quale Landing Pad recarci per trovare la nostra nave “parcheggiata” e pronta al decollo!
Attualmente ci sono 10 satelliti “colpiti” dai pirati e disattivati. Se riattivati (abbattendo prima i pirati, e poi recandosi all’interno del satellite fluttuando fuori dalla propria nave) verranno sbloccate delle missioni; ogni satellite ha una sua missione associata, come ad esempio verificare un segnale di soccorso proveniente da determinate coordinate. Al momento sono missioni abbastanza ripetitive dal punto di vista “grafico” e la speranza è che pian piano le rendano più caratteristiche, anche se hanno già storie diverse. Oltre a queste missioni, la 2.0 offre una “stazione FPS”, chiamata “simpaticamente” così perchè al suo interno si possono trovare fucili e munizioni, ma sopratutto altri giocatori non sempre ben intenzionati, rendendola pertanto adatta a provare le prime emozioni della componente FPS di questo gioco!

Di tutte le novità presenti nella 2.0 però, quella che preferisco in assoluto è l’entrata in scena (finalmente) delle navi multi crew! Al momento, le navi utilizzabili per questa esperienza sono solo due, la Constellation e la Retaliator.
È un’esperienza fantastica! Al momento molto “limitata”, perchè di fatto non ci sono missioni che richiedano l’utilizzo di navi così grosse e multiruolo, ma vi garantisco che pilotare la nave e avere il vostro amico seduto accanto a voi che gestisce gli scudi, con qualcuno pronto a coprirvi le spalle dalle torrette, è qualcosa che mi “immerge” inevitabilmente nell’atmosfera di una nave della Federazione di Star Trek!

Il tutto all’interno di un ambiente “open”! Quindi non mancheranno anche situazioni davvero “imprevedibili”, a causa di altri giocatori che vi ingaggeranno negli spazi non protetti, sia a livello di dogfight con le navi, sia quando starete esplorando a piedi qualche stazione!

E ricordate: se avete navi grandi, potreste non essere i soli al loro interno! Mi è capitato infatti di avere “intrusi” a bordo, i quali, appena lasciata la zona “protetta” attorno a Porto Olisar, hanno cercato di approfittare della situazione per prendere il controllo della nave! È stato tutto molto emozionante, perchè mai visto prima, ma che mi ha fatto anche riflettere su quanto dovremo stare attenti dopo l’uscita del gioco. Al momento, se si muore si “rinasce” direttamente all’interno della stazione di Porto Olisar e si può riprendere subito la nave appena distrutta, un pò in stile Arena Commander, ma quando avremo il gioco completo, le cose saranno molto diverse!

Tutto molto interessante, bello, nuovo, ma altamente instabile: vi dico che siamo ormai giunti alla settima versione ( 2.0.0g oggi, proprio mentre vi scrivo queste righe ) e la maggior parte del tempo l’abbiamo passato a ri-caricare il gioco dopo i vari crash, disconnessioni e time-out del server. Stiamo continuando a ri-caricare, provare e riportare i nostri feedback agli sviluppatori, sperando che possano capire dove siano i problemi e risolverli, almeno i più grossi, perchè al momento tutti questi crash non consentono una buona esperienza di gioco. Quindi tenete duro ancora per un po’, perchè pian pianino le cose stanno migliorando. In particolare, l’ultima versione che vi ho citato sembra essere più stabile, anche se molto più penalizzata a livello di performance rispetto alle precedenti!

See you in the ‘Verse Citizen!
Shaka

 

Articolo a cura di Maverick87Shaka, ClanBanshee.