Dopo il “recente” passaggio dal Decreto Polo all’Iniziativa popolare Polo, è giunto il momento della verità! Cosa sceglieranno i Cittadini dell’Impero? L’Esercito continuerà a ricevere i soliti fondi, o vedrà un netto taglio al suo budget? E’ showdown!


Auto-Trascrizione per l’Invio S&P e NFSC

EP. 59:08: “Speciale Elezioni”

ERIA QUINT: Bentornati ad una edizione speciale di Showdown. Sono il vostro ospite, Eria Quint. Mentre i Cittadini affollano i seggi elettorali sparsi per tutto l’Universo, stiamo affrontando il tema che occupa i pensieri di tutto l’Impero: l’iniziativa del senatore Polo per il taglio delle spese militari. L’importanza di questo intervento legislativo sembra aver galvanizzato tutto il pubblico votante e, se il feedback ricevuto da Goss si può considerare un buon indicatore, ci aspettiamo una percentuale di votanti superiore alle aspettative: almeno il doppio di quanto abbiamo riscontrato sei anni fa, quando si verificò il fallimento dell’iniziativa Dunkirk. Ci sono addirittura rapporti di seggi che rimangono aperti fino a tarda ora per smaltire le lunghe file di elettori. Attualmente solo il 2% di tutti i distretti ha trasmesso i dati delle votazioni, quindi ci attende una lunga settimana, con le informazioni di voto che lentamente affluiscono all’Ufficio Elettorale Imperiale di Mosca.

Sono sicuro che molti di voi avranno già trasmesso la propria opinione votando, ma vogliamo sentirlo direttamente da voi. Chiamateci qui a Showdown e comunicateci la vostra opinione sull’iniziativa Polo: fateci sapere come pensate che questa influirà sull’UEE. I Cittadini chiederanno responsabilità fiscale a tutti i rami del governo ed insisteranno sui tagli alle spese militari? O la crescente criminalità e la minaccia Vanduul giustificheranno l’attuale costo dell’Esercito?

Sono qui per condividere con noi la loro opinione Arthur Warro, addetto politico del senatore Polo, e Gavin Vidyapith, noto autore e portavoce di “Forte e Sicuro”, un gruppo di attivisti politici che sostiene l’incremento della presenza militare. Grazie ad entrambi per averci raggiunto in quello che, posso presumere, sarà un momento decisivo per il futuro dell’Impero e della sua gente.

GAVIN VIDYAPITH: Grazie per avermi invitato.

ARTHUR WARRO: E’ un piacere essere qui. Sono sempre felice di poterti dedicare del tempo, Eria.

ERIA QUINT: Allora, Arthur… I primi exit poll danno il 65% dei terrestri a favore dell’iniziativa. Questo sembra abbastanza buono per il senatore.

ARTHUR WARRO: L’ho appena visto anch’io. Non sarei sorpreso di veder incrementare la percentuale, con i cittadini di Prime e di New Austin che si stanno dirigendo al voto.

GAVIN VIDYAPITH: Nessuno dovrebbe esserne sorpreso. Tutti sanno che i Sistemi interni, come la Terra, hanno meno a cuore la sicurezza dei confini dell’Impero.

ARTHUR WARRO: Qualcuno sembra credere che destinare i soldi derivanti dai tagli alla difesa a voci di bilancio più appropriate equivalga a consegnarci nelle mani dei Vanduul. I miliardi investiti nel progetto Stormwatch hanno fatto qualcosa per proteggere i nostri confini?

Noi crediamo che i cittadini comprendano la sfida fiscale che l’UEE sta fronteggiando. Genitori che portano i loro figli in scuole fatiscenti. Trasportatori che rimangono incastrati in lunghissime code alla dogana a causa della carenza di personale. La gente di Fora che lotta quotidianamente per avere qualcosa da mangiare. Questi sono grandi problemi che potranno essere affrontati solo compiendo grandi azioni. L’iniziativa del senatore Polo è quello che serve all’Impero ed io sono fiducioso che, quando tutti i voti saranno stati contati, proveranno che è anche quello che l’Impero vuole.

ERIA QUINTI: Gavin, qual è la tua opinione su questo primi risultati?

GAVIN VIDYAPITH: I voti dei Sistemi esterni dell’Impero richiederanno maggior tempo per raggiungere Mosca. Mi aspetto che il margine di voti a favore dell’iniziativa venga via via ridimensionato.

ARTHUR WARRO: Vorrei ricordare al Sig. Vidyapith che un alto tasso di votanti nei Sistemi esterni non significa necessariamente che tutti questi voti saranno contrari all’iniziativa. Ho avuto modo di parlare con molti votanti di Vega, di Elysium e di altri Sistemi che comprendono come sia necessario bilanciare la sicurezza militare con la sicurezza finanziaria. Milioni di cittadini che vivono nei Sistemi di confine credono che una spesa militare responsabile non li lascerà indifesi. Il fatto è che l’Esercito consuma una quota di bilancio sproporzionata rispetto alle esigenze quotidiane attuali dell’Impero.

GAVIN VIDYAPITH: C’è una frase che mia madre mi ha insegnato: “Pensa universalmente, agisci localmente”. Si, le persone sono maggiormente preoccupate per i problemi che riscontrano appena fuori dalla loro porta… Ma quello che dovete ricordare è che, per molta gente, il problema fuori dalla porta sono i Vanduul. Non solo… E’ stato dimostrato più volte che non si tratta soltanto di un semplice problema di frontiera.

ERIA QUINT: Potresti spiegarti meglio, Gavin?

GAVIN VIDYAPITH: L’ultimo sondaggio del Centro Ricerche Stoddard mostra che il 51% dei potenziali elettori voleva mantenere le spese militari e che il 25% sarebbe stato disposto anche aumentarle. Il 50% dei votanti ha dischiarato di sentirsi “molto preoccupato” dalla crescente ostilità dei Vanduul. Penso che quei numeri parlino da soli.

ERIA QUINT: Cosa ne dice, Sig. Warro? Quei numeri la preoccupano?

ARTHUR WARRO: Il dato più importante che abbiamo rilevato è che il 41% degli intervistati era ancora indeciso su come avrebbe votato. Ecco perché, nelle ultime settimane, abbiamo lavorato sodo per spiegare come il provvedimento del senatore Polo avrebbe creato un Impero migliore senza comprometterne la sicurezza. Ci sono un sacco di elettori che devono ancora esprimere il loro voto e, dopo tutti i nostri sforzi, mi aspetto che si schierino dalla nostra parte.

ERIA QUINT: Prendiamoci un momento per vedere cosa ha da dire in merito il nostro pubblico. WonderCHIN scrive “L’iniziativa Polo non riguarda solo la riduzione della spesa militare, ma anche l’investimento efficiente ed oculato nel settore militare ed in tutte le istituzioni governative. Senatore Polo Imperatore!”

ARTHUR WARRO: Grandioso! Ecco la prova che avete il miglior pubblico dell’Universo, Eria.

ERIA QUINT: C’è qualcosa di vero nell’ultimo punto espresso da WonderCHIN? Il senatore Polo aspira ad una posizione più prestigiosa? Ha già ottenuto un grande riconoscimento nell’UEE. Se questa iniziativa dovesse passare, è innegabile che ne otterrà un vantaggio politico.

ARTHUR WARRO: Posso garantire che tutto quello che il senatore Polo vuole, al momento, è trovare una soluzione ai problemi fiscali che affliggono il nostro Impero. Non si tratta di una trovata politica. Questa è l’azione di un uomo preoccupato per il futuro del nostro Impero.

ERIA QUINT: Abbiamo un altro messaggio da parte di Simon “Skykiller” Reach che crede che “L’iniziativa Polo è solo una minaccia per l’UEE e per l’Umanità, equiparabile ai Vanduul. L’Esercito deve essere più efficiente, ma qualsiasi guadagno dato dall’efficienza deve essere reinvestito nell’Esercito stesso e non sperperato da qualche ridicolo burocrate.”

GAVIN VIDYAPITH: Eccellente suggerimento e sono felice di sottolineare che questo è esattamente ciò che l’Esercito sta facendo al momento. Ci sono intere divisioni di commercialisti che controllano i conti e decidono dove sia meglio stanziare i fondi. Sembra assurdo che un arbitro esterno possa saperlo fare meglio dell’Esercito stesso. Chi siamo noi per dettare loro il corretto piano d’azione?

ARTHUR WARRO: Siamo i Cittadini di questo Impero e si suppone che l’Esercito debba rispondere a noi, o avete già dimenticato cosa succede quando questo requisito non viene rispettato?

GAVIN VIDYAPITH: So dove vuole arrivare e non abboccherò al suo tranello. Tutto quello che voglio dire è che serve un potere militare forte per garantire la libertà del nostro Impero. Non c’è modo di evitarlo.

ARTHUR WARRO: E come dovrebbe poter funzionare la cosa, se l’Impero sta annegando nei debiti?

ERIA QUINT: Vedo che l’Ufficio Elettorale sta pubblicando nuovi dati relativi al Sistema Rhetor. Un momento perfetto per Showdown per prendersi una piccola pausa, in modo che i nostri analisti ed i nostri ospiti possano dare un’occhiata ai dati. Mentre siamo via, ricordatevi di mandarci la vostra opinione su questa votazione storica. Torniamo tra poco con il nostro speciale sul voto, qui su Showdown!

< FINE TRASCRIZIONE >

Traduzione a cura di Balaxer, clanBanshee
Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.