Prima Q&A riguardante la Reliant, l’ultima nave starter della MISC creata utilizzando tecnologia Xi’An e dotata della capacità di passare dall’orientazione orizzontale a quella verticale. Venerdì sarà pubblicato un altro post in cui la CIG risponderà alle domande dei backer, per cui se ne avete qualcuna in merito, scrivetela qui.



“Uno degli aspetti della Reliant che la gente non comprende è quanto tenga fede al suo nome. E’ una nave che è in grado di sopportare danni ingenti e di continuare comunque a volare. Durante uno dei voli dello CTX-3 [il primo prototipo con pilota della Reliant], riuscii a strappare via metà ala in una collisione. Iniziarono a suonare gli allarmi, si illuminarono tutte le luci rosse di emergenza… Il mio schermo di navigazione si spense per un attimo, fino a quando non entrarono in funzione i sistemi ridondanti. Il ‘fly by wire’ [NdT: è la normale modalità di volo odierna, in cui i comandi del pilota vengono elaborati da un’unità elettronica e passati all’attuatore senza che sia presente un collegamento di tipo meccanico] era completamente andato, ma con qualche attento colpetto ai propulsori manuali riuscii a tornare a casa tutto d’un pezzo (ala a parte). Questa è una nave che terrà al sicuro il vostro sedere.”

– Yark “Incasinatore” Malloy, Secondo Pilota Interno di Test MISC.

“NUOVO modello per il 2946: la MISC Reliant è l’ultimissima, migliore astronave con capacità di salto della galassia. Caratterizzata da una silhouette leader nel settore e dalle ultimissime novità nel campo degli adattamenti xenotecnologici, la Reliant non ha semplicemente l’aspetto migliore di quello di qualsiasi altra nave che si possa vedere nelle aree di attesa degli spazioporti… Ma vola anche meglio. La Reliant base, spedita a partire dal quarto trimestre 2945, è una soluzione dedicata al trasporto spaziale a corto raggio, ma con un’ampa capacità di adattamento ed in grado di ricoprire più di una dozzina di ruoli diversi. Che trasportiate il pianoforte Hartwell di vostra nonna o un carico di titanio raffinato della vostra azienda, la Reliant vi farà arrivare lì dove volete. La Reliant, un’esclusiva MISC.”

– Corteo MISC dei Trasporti! brochure, 2945

Salute Cittadini,

Lo scorso mese, durante la vendita preliminare della serie Hull abbiamo pubblicato una serie di articoli di Q&A. La prova è riuscita talmente bene che abbiamo deciso di trasformarla in un’abitudine. Tutte le future vendite preliminari includeranno almeno un articolo di Q&A ‘post uscita’. Questa settimana, in occasione della vendita preliminare della MISC Reliant, risponderemo alle domande poste dai backer in questa discussione. Venerdì pubblicheremo un altro post di Q&A. Un ringraziamento speciale va al designer Matt Sherman per aver risposto alle vostre domande sulla Reliant!

Domande & Risposte

Potreste descrivere in poche parole il ruolo base della Reliant rispetto alle altre navi starter?

Veicolo di servizio – Sebbene non possa ricoprire contemporaneamente diversi ruoli, la Reliant è una nave starter che è stata realizzata specificatamente allo scopo di soddisfare alcuni degli stili di gioco più mirati al PU, come la Ricerca e la Raccolta informazioni.

Quali saranno i compiti del copilota, oltre a quello di controllare la torretta? Perché sarà meglio gestire questa nave con due giocatori piuttosto che con uno soltanto?

Controlli della torretta – Se tutte le armi fossero controllate dal pilota, perdereste completamente l’enorme arco di copertura offerto dalla torretta Omni-Orb montata sulla punta dell’ala. Dunque che vi troviate in combattimento, stiate utilizzando gli scanner o stiate lavorando come giornalista, ogni variante è stata progettata dalle fondamenta per proporre e sfruttare l’esperienza di gioco correlata al sistema multi-equipaggio.

E’ stato immaginato / pianificato un qualche vantaggio pratico per la trasformazione dall’orientazione orizzontale a quella verticale? Quale vantaggio si otterrebbe rispetto allo stare semplicemente per tutto il tempo in un’unica orientazione?

Si, i piani attuali prevedono che la configurazione verticale sia la modalità di volo ideale per il combattimento e che disponga di una maggiore manovrabilità per via della migliore distribuzione dei propulsori. La configurazione orizzontale non sarà altrettanto manovrabile, ma disporrà di una velocità massima maggiore di quella verticale.

Quanto spazio libero per camminare ci possiamo aspettare di trovare sulla Reliant? L’area di carico sembra sufficientemente ampia e profonda da permettere di camminare parecchio (è quasi delle dimensioni di una Cutlass?), ma sembra anche la stiva possa essere compressa verticalmente quando si chiude, non lasciando spazio sufficiente per camminarvi dritti.

Durante il volo, la stiva non è sufficientemente ampia da permettere di camminarvi dritti. Quando sarete a terra, ci sarà sufficiente spazio libero, ma quando vi troverete nello spazio dovrete accovacciarvi per entrarvi.

La Reliant base possiede letti / un motore di salto?

a. Letto – Non c’è ancora nulla di sicuro a riguardo, ma stiamo considerando l’eventualità di inserire in alcune varianti un piccolo letto ripieghevole sul pavimento; pensate a qualcosa del tipo di uno scheletro di una branda.

b. Motore di salto – Non siamo sicuri che sarà presente sulle varianti, ma come per la maggior parte delle nostre navi, anche se non verrà fornito di serie, tutti i modelli della Reliant potranno montarne uno.

Vedremo altre navi che saranno il risultato della collaborazione tra Umani ed Alieni, o la Reliant sarà un progetto unico nel suo genere?

Dipende da quello che faranno gli altri produttori umani e dagli accordi accordi economici che stipuleranno con le altre razze. La MISC ha compiuto accordi con gli Xi’An sufficienti per realizzare la Reliant, per cui soltanto il tempo saprà dire se qualcun altro riuscirà a fare qualcosa di simile.

Quanto è veloce la trasformazione dalla configurazione orizzontale a quella verticale? E’ sufficientemente facile e veloce da permettere di passare rapidamente da una modalità di volo all’altra?

Stiamo ancora definendo il tempo esatto necessario per la trasformazione, ma molto probabilmente si tratterà di una transizione di qualche secondo. Dovrebbe essere sufficientemente veloce da permettere di cambiare modalità di volo nella maggior parte degli scenari di non caombattimento, ma probabilmente non sarà sicuro effettuare questo passaggio durante uno scontro a fuoco.

Sulla Reliant i giocatori potranno uscire / cambiare sedile in modalità di volo verticale?

No, i piani attuali prevedono che per uscire o entrare nei sedili la nave debba essere nella modalità orizzontale. Il sedile superiore sarà quello del pilota, mentre quello inferiore sarà la postazione dell’operatore della torretta.

La Reliant è dotata di una rampa: potremo parcheggiarvi all’interno un rover?

No, i montanti di supporto del Greycat verrebbero schiacciati quando la stiva si compatterà per il volo.

Il punto di aggancio del ‘Raggio Traente’ giroscopico può essere utilizzato per installarvi delle armi, o un attacco giroscopico con installato un raggio traente in grado di montare anche delle armi?

Il punto di aggancio del Raggio Traente è una torretta montata sulla punta dell’ala. Quando la Reliant sarà pronta per essere utilizzata nell’Arena Commander, questa torretta verrà fornita di serie con installato un Raggio Traente, ma questo potrà essere rimosso e scambiato con un’arma di dimensione 2. L’eventuale presenza di più di un’opzione per la torretta (es: due armi di dimensione 1, o un’arma di dimensione 2) o di altre configurazioni dipenderà dalle iterazioni del sistema dei punti di aggancio e dalle risorse create a partire da oggi fino al rilascio della Reliant.

E’ possibile ruotare i sedili e volare a quel modo?

Attualmente non è una cosa prevista, ma potremmo prendere in considerazione qualcosa del genere mentre completeremo lo sviluppo la nave.

La questione della visibilità: potrete rendere retraibile il pavimento? Altrimenti nella configurazione verticale non si avrà visibilità sul lato destro della nave.

Si, siamo già analizzando quel pannello del pavimento. Abbiamo iniziato più o meno quando iniziammo a definire le caratteristiche dettagliate della Reliant, dato che l’ENORME angolo visivo per entrambe le postazioni, il migliore della sua categoria, è un elemento importante di questo progetto. E’ tra le migliori soluzioni progettuali degli abitacoli ispirate ai design Xi’An.

I materiali e le tecnologie Xi’An utilizzate nella costruzione della Reliant le permetteranno di gestire meglio gli effetti del calore, delle radiazioni e della gravimetrica rispetto ai suoi rivali?

Si, sebbene l’entità di questa capacità sarà definita quando questo genere di pericoli ambientali verranno pubblicati online. Non sarà un vantaggio sostanziale, che vi permetterà di volare con noncuranza attraverso tali pericoli, ma non dovrete neppure essere troppo cauti mentre li attraverserete.

Tutte queste caratteristiche torneranno utili per l’esplorazione? Per la scoperta dei Jump Point? Come si pone rispetto alla 315p, l’unica nave da esplorazione presente in questa fascia di prezzo?

Complessivamente, nella ricerca dei jump point la 315p sarà in grado di compiere un lavoro migliore. La Reliant sarà più adatta ad effettuare scansioni, a compiti di ricerca e di esplorazione intra-sistema / in un’area precisa. Qualora trovasse un nuovo jump point, potrebbe senza dubbio mapparlo, ma il profilo più grande, rispetto a quello di una 315p, potrebbe portarvi a volare in punti troppo piccoli perché la nave vi possa entrare.

Una domanda sulle dimensioni delle armi: le specifiche mostrano due punti di aggancio fissi sull’ala ed uno giroscopico sul muso, ma nelle immagini pubblicate vedo che ci sono due M3A montati su una torretta non manovrata dalla forma sferica. Quale delle due è la versione corretta?

I due cannoni M3A visibili nelle immagini preliminari sono installati al posto del Raggio Traente (comunque la si veda, i cannoni sono più affascinanti). Quando la Reliant arriverà nei vostri hangar, avrete a disposizione due cannoni di dimensione uno sulle ali ed un punto di aggancio di dimensione tre sull’estremità dell’ala, che attualmente ospita la torretta.


Riassunto Tecnico


Traduzione a cura di Darnos.
Articolo originale disponibile presso le Roberts Space Industries.