Ultimo Q&A riguardante la Endeavor. In questo appuntamento, Tony Zurovec risponde alle domande relative al gameplay scientifico e medico collegati a questo enorme vascello!


Salute Cittadini,

Voi avete le domande, noi abbiamo le risposte! La scorsa settimana abbiamo lanciato la vendita preliminare della nave scientifica Endeavor e dei suoi moduli. Oggi risponderemo alle domande raccolte sui forum. Un ringraziamento speciale va al Direttore dell’Universo Persistente, Tony Zurovec, per aver risposto alle domande riguardanti le meccaniche degli aspetti scientifici e medici della Endeavor. Buona lettura!

Con l’uscita della nave di classe-Hope, pensate che la carriera medica possa diventare nel gioco una professione vera e propria?

La professione medica è uno dei lavori più importanti che si potranno svolgere in Star Citizen ed è stata pensata per essere uno dei ruoli più flessibili e di maggiore respiro. Sul fronte del combattimento FPS, i Medici saranno inestimabili. Saranno in grado di effettuare operazioni di primo soccorso sul campo, curando completamente le ferite più leggere e mitigando gli effetti di quelle moderate, abbastanza da permettere quantomeno alla parte offesa di muoversi. Gli effetti delle ferite più gravi potranno spesso essere rallentati, così da dare al personaggio maggiori possibilità di raggiungere un ospedale, dove saranno presenti strutture mediche più avanzate che miglioreranno le sue probabilità di sopravvivenza. A seconda della causa della morte, di tanto in tanto un Medico ben addestrato sarà in grado di far ripartire il cuore del paziente, sebbene la morte potrebbe sopraggiungere nuovamente poco dopo qualora le sue cause non vengano rapidamente eliminate.

La Endeavor di classe-Hope apre le porte ad un’intera nuova gamma di possibilità per gli aspiranti guaritori. Come specificato in precedenza, una Endeavor dotata di una Piattaforma Medica potrebbe servire da punto di respawn mobile dei giocatori deceduti, mentre la Piattaforma Hangar associata potrebbe permettere loro – per un extra – di far arrivare velocemente una delle altre navi in loro possesso, oppure una acquistata sul momento, così che possano tornare immediatamente in azione. Le Endeavor di classe-Hope saranno quindi più richieste in quelle aree in cui la morte dei giocatori sarà un episodio frequente, ma ovviamente una preziosa nave medica priva di scorta, situata in un settore pericoloso dello spazio, costituirà un bersaglio allettante per pirati ed altri criminali. Oltre ai servizi di respawn, una Endeavor con il Radiofaro ID attivo – che quindi starà trasmettendo ad altri i dati relativi alla propria posizione, i servizi offerti, il costo e le informazioni relative alla reputazione – potrà anche servire da ospedale da campo per qualsiasi giocatore o NPC bisognoso di attenzioni mediche urgenti. In questi casi, la parte in causa potrebbe tentare di accorciare rapidamente la distanza con la Endeavor, per poi chiedere accesso alla zona di atterraggio nella Piattaforma Hangar o, semplicemente, passare in EVA per entrare direttamente dall’airlock esterno della nave. Al momento dell’arrivo nell’ospedale, l’equipaggio della Endeavor dovrà fare il possibile per cercare di salvare il paziente, ed il risultato finale del suo operato andrà ad influenzare la reputazione medica della nave.

A causa dell’ampia scorta di letti ospedalieri, le Endeavor di classe-Hope sono anche teoricamente in grado di effettuare una serie di missioni di salvataggio. Una Idris distrutta potrebbe lasciare dietro di sé una grossa scia di membri dell’equipaggio feriti ed alla deriva in un mare di detriti, con soltanto una ridotta quantità di ossigeno rimasta all’interno delle loro tute da evacuazione. Le Endeavor di classe-Hope saranno in grado di recuperare rapidamente queste persone, dando loro cure mediche sufficienti a stabilizzarli, per poi trasportarli presso l’avamposto più vicino – tutto in cambio di un discreto guadagno, ovviamente. Una stazione di ricerca situata vicino ad una stella, ma i cui scudi siano sull’orlo di cedere, potrebbe essere piena di scienziati che hanno subito gravi bruciature e sono stati esposti ad una dose elevata di radiazioni. Potrebbero aver bisogno di essere estratti e portati via dalla stazione uno ad uno, messi in animazione sospesa per minimizzare gli effetti delle radiazioni e trasferiti rapidamente ad un ospedale che disponga di apparecchiature migliori per trattare dei problemi medici così gravi.

Potete parlare più nel dettaglio del meccanismo di respawn all’interno della Piattaforma Medica? Sarà possibile impedire ai nemici di respawnare all’interno dell’ospedale? In quanto tempo di solito verranno consegnate le navi richieste? Quanto pensate ci vorrà?

Come in ogni altra nave – il pilota di una Endeavor di classe-Hope avrà il controllo completo su tutto. Sarà possibile specificare che soltanto alcune persone, oppure determinate organizzazioni o chiunque abbia un valore di reputazione superiore ad un dato limite, potranno vedere il segnale trasmesso dalla nave. Sarà anche possibile mettere in lista nera singoli giocatori o intere organizzazioni. In questo modo, il pilota avrà controllo totale su chi potrà e non potrà respawnare nella Piattaforma Medica. I mezzi sostitutivi arriveranno molto velocemente, in quanto stare seduti su una nave altrui ad aspettare per periodi di tempo lunghi non sarà particolarmente divertente, e maggiore sarà la durata dell’attesa, maggiori saranno le probabilità che il pilota della Endeavor decida di abbandonare l’area, cosa che annullerebbe completamente la ragione per cui avrete scelto di utilizzare l’astronave come punto di respawn.

Tuttavia, è necessario ricordare che neppure questo meccanismo di respawn ‘abbreviato’ vi permetterà di tornare immediatamente nel punto in cui eravate in precedenza. Dopo il respawn, dovrete prima arrivare alla sala di aspetto della Piattaforma Hangar – dove ci potrebbero già essere altre persone in attesa della loro nave – chiamare il vostro velivolo, attendere che arrivi, per poi entrare nella piattaforma, salirvi a bordo, abbandonare l’Hangar e quindi dirigervi verso la destinazione desiderata. Non sarà assolutamente una situazione alla Call of Duty – che invece utilizza dei respawn istantanei – e la morte del personaggio comporterà delle penalità tangibili per quanto riguarda il tempo necessario per tornare nella locazione in cui vi trovavate in precedenza, anche qualora abbiate una Endeavor posizionata in un punto strategico. Questo è un meccanismo di grande importanza per il gioco, in quanto ci permetterà di controllare con maggiore precisione l’entità delle penalità inflitte dalla morte, piuttosto che collegare questo evento soltanto alla distanza che separerà la vostra posizione iniziale dalla zona di atterraggio principale più vicina. Inoltre, questo sistema fornirà un altro strumento per promuovere la collaborazione tra i giocatori, in quanto alcuni di essi potranno offrire un servizio prezioso a coloro che ne necessiteranno. Allo stesso tempo, tuttavia, incoraggerà la competizione tra coloro che lavoreranno in questo stesso campo: i proprietari delle Endeavor di classe-Hope si scontreranno in termini di prezzi e di quanto in profondità saranno disposti ad entrare nell’area pericolosa – cosa da cui dipenderà l’interesse di un giocatore appena abbattuto per il loro punto di respawn – per differenziare la loro proposta di servizio.

Potete darci qualche altro dettaglio sul meccanismo dell’agricoltura? Perché dovremmo crescere delle piante nello spazio piuttosto che su un pianeta? Sarà una professione attuabile nell’Universo di Star Citizen?

Sicuramente abbiamo intenzione di rendere l’agricoltura una professione perseguibile nell’Universo di Star Citizen, ed a seconda del livello di rischio che i giocatori accetteranno di sostenere, la loro capacità e le conoscenze che matureranno, sarà possibile conseguire di tutto, da uno stile di vita misero ad uno più opulente.

I due principali vantaggi connessi alla conduzione delle pratiche agricole su un’astronave, rispetto alle coltivazioni sui pianeti, sono da identificarsi nella possibilità di adattare i propri piani alla situazione economica corrente e di sovrapporre gli sforzi agricoli a quelli di consegna. Un agricoltore interessato a massimizzare i profitti, in contrapposizione alla minimizzazione degli sforzi, si procurerà i semi e gli altri materiali di cui necessiterà nei posti in cui saranno più economici, per poi crescere le colture mentre è in viaggio verso i mercati in cui intenderà rivenderli. Con una fattoria fissa, invece, si rischierà spesso di pagare molto di più questi stessi materiali, oppure di dover effettuare dei viaggi speciali appositamente per acquistarli, cosa che quindi poi richiederà di tornare alla fattoria, crescere le colture e fare un altro viaggio per recarsi nei posti in cui si vuole vendere quanto prodotto. Questo processo potrebbe teoricamente richiedere molto più tempo e spostamenti, ed il tempo è denaro.

Inoltre, alcuni dei semi più esotici – quelli che produrranno i raccolti più remunerativi – si potrebbero trovare soltanto su pianeti remoti e potrebbero aver bisogno di essere piantati in fretta. Alcuni potrebbero fiorire soltanto una volta, ed alcuni prodotti agricoli – a prescindere che si tratti di molecole complesse importantissime per la produzione di alcune medicine o di prelibatezze commestibili che non potrebbero essere conservate a lungo senza influire negativamente sul loro gusto, riducendone così il valore – avranno una durata di conservazione davvero ridotta. Ancora una volta, tutto questo denota i vantaggi ed il valore delle fattorie mobili, in quanto permetteranno di utilizzare immediatamente le merci deperibili, nel caso dei semi, o quelle prodotte, nel caso delle coltivazioni, durante il viaggio alla volta dei mercati in cui verranno venduti i prodotti finali, aumentando così il raggio entro cui sarà possibile smerciare tali oggetti e, conseguentemente, ottenendo dei margini di profitto più ampi.

Dunque l’agricoltura comporterà molto di più che imparare semplicemente a padroneggiare le condizioni di crescita delle specie vegetali rare ed instabili, per poi assumere che una volta fatto questo, i profitti cadranno direttamente nelle vostre tasche. Come per la maggior parte degli elementi collegati ad un’economia regolata dal concetto di domanda ed offerta, se qualcosa sarà facile da ottenere, molti altri giocatori o NPC potranno fare lo stesso, causando così un crollo dei prezzi. Se volete davvero avere successo in un’occupazione, dovrete anche diventare degli uomini di affari astuti, capaci di soppesare un vasto numero di fattori differenti per determinare in quali settori potrete produrre qualità e valore senza avere concorrenza.

La ricerca continuerà anche quando sarò offline? Le piante continueranno a crescere normalmente?

La ricerca comporta un’analisi intellettuale costante ed attività decisionale, in opposizione all’elaborazione dei numeri, che invece richiede soltanto dei lunghi intervalli temporali. Di conseguenza, verranno compiuti nuovi progressi solamente quando un giocatore sarà attivamente coinvolto nel processo e starà mandando avanti il lavoro.

L’agricoltura è differente nel senso che richiederà molta più manodopera, ma le piante continueranno anche a crescere nel tempo – a prescindere che il giocatore si trovi o meno nelle vicinanze – a seconda delle condizioni ambientali. Un giocatore che lascerà la nave e andrà in giro con un amico o rimarrà in città per troppo tempo, potrebbe quindi tornare soltanto per scoprire che le piante sono appassite e morte. Tuttavia, sloggare bloccherà la crescita di tutte le piante, per cui i costosi semi che avrete appena piantato e che richiedono attenzioni costanti saranno ancora lì ad attendervi al vostro ritorno.

Cosa succederà se la piattaforma di atterraggio sarà piena di navi quando qualcuno appena respawnato richiederà un mezzo sostitutivo?

Quando un giocatore a bordo di una Endeavor ordina una nave, la richiesta viene aggiunta ad una coda che controlla l’accesso alla Piattaforma Hangar. Le navi esterne che richiederanno i permessi di atterraggio accederanno all’interfaccia della stessa coda, così che soltanto una nave per volta possa entrare nella Piattaforma Hangar. Il pilota potrà depressurizzare la piattaforma in qualsiasi momento, scaraventando nell’oscurità dello spazio tutte le navi o i giocatori presenti al suo interno. In generale, questa procedura dovrebbe essere eseguita solo per liberare l’hangar da quei giocatori che staranno cercando di causare problemi rifiutandosi di abbandonare la piattaforma. Una simile espulsione forzata verrà spesso seguita dal bando del trasgressore da parte del pilota, così che, qualora questo tenti nuovamente di attraccare alla nave, la richiesta di atterraggio gli verrà negata automaticamente.

Endeavor & Capsule


Riassunto Tecnico


Traduzione a cura di Darnos.

 

Articolo originale disponibile presso le Roberts Space Industries.