Saluti, viaggiatore! Ci sono un’infinità di luoghi da esplorare nell’universo, e noi di THE OBSERVIST siamo onorati di poter essere le tue guide. Questa, però, non è una guida normale. Questa è per il viaggiatore che brama visitare località che si trovano fuori dal sentiero battuto, un po’ selvagge ed imprevedibili. Questa è OBSERVIST DARK, la tua cronista di fiducia per tutti quei Sistemi, pianeti e stazioni dove la sicurezza non è garantita.

Yela

Quest’oggi ti portiamo dritto nel cuore del Sistema Stanton dove, nei pressi di una luna di Crusader (Stanton II) si trova una stazione conosciuta in precedenza come Green Imperial. Questi alloggi (Housing Exchange – HEX), edificati dalla Everline Structure Incorporated poco dopo la scoperta del Sistema, avevano lo scopo di offrire una dimora ai minatori che giungevano alla cintura di asteroidi che circonda Yela (Stanton 2c) per lavoro. Come gli altri HEX, questo complesso venne costruito all’interno di un asteroide vuoto utilizzando la classica forma a nido d’ape dei pod abitativi prefabbricati, fornendo un’opzione pulita, accessibile e piuttosto confortevole ai lavoratori che arrivavano ogni giorno. Sfortunatamente, quando le opportunità di estrazione mineraria iniziarono a calare qualche decennio dopo, la stazione iniziò a prendere una brutta piega.

Man mano che la richiesta di lavoro sul posto diminuiva la stazione proseguiva il suo declino, e così la sua clientela: Green Imperial si stava lentamente trasformando da un complesso di alloggi temporanei ad un mercato per oggetti di contrabbando, droghe e microcriminalità. Senza alcun tipo di incentivo economico per mantenerlo, tentare di ripulire Grim HEX dagli elementi sgradevoli che vi avevano messo radici era un vero e proprio incubo assicurativo. Quando, nel 2938, iniziò ad essere considerata soltanto un peso, la stazione venne chiusa ufficialmente e i pochi residenti legittimi se ne andarono quanto prima e gli ultimi negozi chiusero i battenti. Abbandonata a sé stessa, la stazione cadde rapidamente in rovina.

Grim HEX

Questa, comunque, non è la fine della storia. Abusivi, fuggiaschi e persone che non avevano altro posto in cui andare iniziarono a prendere dimora sulla stazione abbandonata. Quando la gente iniziò a vendere al mercato nero materiali recuperati fiorì una nuova economia, e non ci volle molto prima che si spargesse la voce di un luogo in Stanton lontano dagli occhi delle autorità, dove ci si poteva divertire o mercanteggiare beni ottenuti illegalmente. L’afflusso dei visitatori aveva dato nuova vita alla stazione e con essa era giunto anche un nuovo nome.

Durante gli anni di abbandono, molte delle insegne sparse per la Green Imperial furono danneggiate, incluso il famoso schermo che sovrasta l’atrio principale. Questo monitor si guastò in modo tale che si potevano leggere solo alcune lettere del nome della stazione: GR___ IM______ HEX. Qualcuno notò che questa casualità generava invero un termine ben adatto all’apparenza attuale della stazione (ndt. Grim può voler dire feroce, fosco, lugubre), e così ne divenne il nome ufficiale. Ad oggi praticamente tutti si riferiscono all’avamposto chiamandolo Grim HEX, ed anche tutti gli altri dispositivi presenti sono stati violati, graffiati e verniciati per adattarsi a questo nome. Assicuratevi di utilizzare il nome corretto quando dovrete chiedere indicazioni.

Se stai cercando di incontrare persone colorite con esperienze di vita varie ed interessanti, oppure volessi acquistare alcuni prodotti che sono difficili da trovare altrove in Stanton, o ancora assistere ai pericolosi incontri a nocche nude, allora vorrai sicuramente conoscere le coordinate per questa fermata un po’ fuori mano.

Probabilmente, una delle cose più difficili per le persone rispettose della legge durante un viaggio verso Grim HEX è proprio riuscire a trovarla. Nascosta in un’anonima sezione dell’anello di asteroidi di Yela, la stazione può essere difficile da scovare fino a che non ci si avvicina abbastanza. Non preoccuparti di trovare un posteggio autorizzato, in quanto è praticamente a discrezione dei piloti, atterra semplicemente nel primo posto libero che trovi. L’antiquato sistema di auto-stoccaggio farà il resto. Una volta toccato il suolo, attivare i protocolli di sicurezza sarà sicuramente un’ottima idea. Anche se i Nine Tails, la gang che attualmente controlla la zona, impongono una parvenza di tregua tra i più assidui frequentatori di Grim HEX, se sbarchi con noncuranza sei una preda facile e tutto ciò che accade è considerato in regola. Vale lo stesso per la sicurezza personale. Avere sempre un’arma a portata di mano durante la visita non vi farà sembrare fuori luogo. Tutto sommato, comunque, se saprai stare al tuo posto e non curioserai troppo nelle aree di cargo transennate ed in disuso, potrai aspettarti una visita senza problemi. Dopotutto, se morissero troppi clienti sarebbe un problema anche per loro.

La Tua Casa Lontano da Casa

Dalla zona di atterraggio, passerai attraverso le camere di equilibrio per entrare in un’enorme sala d’attesa. Potresti trovare alcuni avventori, ma il mio consiglio è di dirigerti direttamente agli ascensori, in modo da scendere ai livelli inferiori dove si trova la maggior parte della vera azione. Una volta giunto al livello dell’atrio principale, troverai stanze in affitto, svariate sostanze da acquistare e bere ed una selezione di mercanti in continuo cambiamento che tentano di vendere la loro mercanzia. Dal momento che è difficile sapere chi sta vendendo cosa il giorno della tua visita, mi limiterò ad indicare alcuni tra i negozianti più presenti ed interessanti.

Se sei alla ricerca di un nuovo look oppure di uno sconto indimenticabile per qualsiasi cargo avesse sulla nave uno sfortunato trasportatore, avviati verso il piccolo corridoio a destra degli ascensori. Lì, passati i cassonetti, troverai una bancarella di vestiti chiamata KC TRENDING, nome rimasto dai tempi in cui la stazione era ancora funzionante. Tra le svariate scelte di magliette e camicie offensive, cappotti di pelle e maglioni trafugati da Casaba, troverai dei buoni pezzi che attendono solo di essere scoperti, se sei disposto a cercare un po’. Assicurati di controllare la presenza di eventuali macchie di lacrime o sangue sui capi prima di procedere all’acquisto, e stai attento a non calpestare REEDY, che si trova spesso a dormire in un angolino in fondo al negozio. La foto di Impiegato del Mese della KC Trending appesa al muro indica che lavora lì da un bel po’ di tempo, ma durante la mia breve visita non sono riuscito a capire se fosse lui a gestire il negozio o semplicemente se ci vivesse.

Da lì, se torni nell’atrio e sali vicino all’enorme monitor troverai un’area sul retro dove si trova ARMOR AND WEAPON DEALERS. Un tipo losco di nome SKUTTER non vedeva l’ora di mostrarmi il vasto assortimento di armi che aveva a disposizione. Oltre all’impressionante e micidiale schiera di articoli in mostra, c’erano alcune casse chiuse a chiave che mi ha detto contenere “roba che spacca davvero.”

Ma se lo shopping non fa per te, c’è molto altro divertimento da trovare se sai dove cercare. Il bar originale dell’HEX è ancora attivo e funzionante, e serve drink onesti ad una clientela non altrettanto onesta. Questo locale è l’OLD ’38, chiamato così in onore della preziosa nave da gara Origin del 2838 appartenuta al primo proprietario, ed è gestito da TREVOR ‘GUS’ WHEATLEY, che si trova lì quasi dall’inizio. Ha perdurato durante gli alti e i bassi della Green Imperial ed è seriamente intenzionato a continuare a mantenere un basso profilo mandando avanti la baracca. Come ricorda spesso ai suoi clienti, “Non mi importa chi beve i miei drink, fintanto che pagano.”

Anche se Gus potrebbe non aver voglia di parlare con te, ci sono molti altre persone disposte a condividere se sei intenzionato ad acquistare. Per il prezzo di alcune bottiglie di birra, ho imparato come distinguere la WiDoW di qualità, come caricare un P4-AR con una mano sola, e dove devo andare se voglio del buon formaggio grigliato. Mi è anche capitato di pagare da bere al vecchio signore che a quanto pare gestisce il chiosco locale di computer usati. Non ha parlato molto, e ha rovesciato la sua birra a causa delle sue mani tremanti, ma erano molti i clienti che gli pagavano da bere, perciò ho ben pensato di seguire il mio stesso consiglio che dice di “fare quel che fa la gente del posto.” Ammetto che mi si è scaldato il cuore nel vedere che anche nelle parti più oscure dello spazio si può ancora trovare un po’ di gentilezza.

La mia ultima fermata, e probabilmente la più grande attrazione su Grim HEX, è stata la FOSSA DELLE CORSE. Qui il genio (autoproclamato) dei numeri LUCA BRUNT gestisce la baracca ed organizza le gare attraverso gli ‘artigli’ che vagano nei pressi della stazione. Questi enormi anelli di stabilità sono i resti delle operazioni di estrazione su Yela, utilizzati per ancorare gli asteroidi alla deriva mentre venivano trivellati. Ad oggi fanno parte di un percorso di fortuna che offre azioni da brivido da guardare e, per quelli più coraggiosi, da provare in prima persona. Se dovessi voler scommettere durante la tua visita, ricorda che i Nine Tails prendono molto sul serio i debiti.

Diciamo solo che anche perdere una scommessa può rivelarsi un’esperienza elettrizzante su Grim HEX, qualcosa per cui vale davvero la pena viaggiare per provarla sulla propria pelle.

 

Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.