Come succede ogni tanto, Chris Roberts ha segnalato un nuovo gioco in crowd funding su Kickstarter meritevole d’attenzione. Questa volta è il turno di Underworld Ascendant, il seguito spirituale di quell’Underworld che ha ispirato il genere degli FPS e che verrà sviluppato sempre dal suo creatore originale: Paul Neurath.


Salute Cittadini,

come saprete, qualche volta mi piace dare risalto ai progetti di Kickstarter che trovo interessanti. Underworld: Ascendant, progettato dal mio amico di vecchia data e collega Paul Neurath, è prossimo alla fine della sua campagna di ricerca fondi con solo due giorni rimanenti. Hanno quasi raggiunto il loro obbiettivo…ma non dimenticherò mai le ultime ore della campagna di Star Citizen. In pochissimo tempo, ci trasformammo in qualcosa di nuovo. Divenne evidente che non avremmo soltanto raggiunto tutti gli obbiettivi addizionali, ma che saremmo anche stati in grado di finanziare l’intero progetto con il solo aiuto del pubblico. Non potrei sperare di meglio per Paul ed il team della OtherSide Entertainment.

Se siete dei giovani giocatori, probabilmente non ricorderete il primo Ultima Underworld. Ma nel 1992 fu rivoluzionario. Come gioco di ruolo a sè, Underworld offrì un’esperienza più coinvolgente di quella fornita da tutti i giochi che lo avevano preceduto. Più importante, anticipò la tecnologia dell’ambiente 3D che ha ispirato l’ascesa della moda degli Sparatutto in Prima Persona, un genere che definisce buona parte dello sviluppo dei videogiochi di oggi. E’ incredibile se si pensa che gli sparatutto attuali non sono ancora stati in grado di raggiungere il tipo di funzionalità che aveva il loro prototipo di altro genere, il quale invece presentava tutta una serie di elementi a partire dai sistemi di dialogo fino alla gestione dell’inventario.

Per Underworld: Ascendant, Paul è tornato alle origini. Sta lavorando con una squadra di veterani per creare un successore spirituale che tragga beneficio dalle ultimissime tecnologie che il campo dello sviluppo dei videogiochi ha da offrire…in breve, è un progetto di stampo simile a quello di Star Citizen ed è portato avanti da un gruppo di persone che mi emoziona sapere essere nuovamente al lavoro sullo sviluppo di gioco di tipo AAA. Sono davvero entusiasta al pensiero del potenziale che potrebbe avere un moderno Underworld, e so che molti sostenitori non vedono l’ora di poter rivisitare il mondo creato dal gioco originale. Vi incoraggio pertanto a visitare il sito di Underworld, guardare il video riportato qui sotto…e se trovate il progetto interessante, a dare il vostro sostegno qui.

– Chris Roberts

 

Traduzione a cura di Darnos.
Articolo originale disponibile su Roberts Space Industries.