In questo episodio viene intervistato il Capo dello Sviluppo Lineare, John Schimmel!


 

Articolo originale disponibile presso le Roberts Space Industries.


James Pugh intervista John Schimmel.

JP – Benvenuti al Meet the Devs. Io sono James Pugh, e con me questa settimana c’è John Schimmel. John.

JS – Vuoi iniziare da capo?

JP – No, mi piace così, andiamo avanti. Allora, perché ci non parli, voglio i retroscena, di come sei venuto a conoscenza del progetto, di come hai iniziato a lavorarci?

JS – Conosco Chris da circa una dozzina di anni. Ero il suo presidente alla produzione presso Ascendent Pictures quando mise in pausa la sua carriera nel mondo dei Videogiochi e divenne regista. Per cui lo conoscevo già, e sai, ero a conoscenza dell’esistenza di questa compagnia grazie ad una continua serie di pranzi cui abbiamo partecipato nel periodo in cui la stava creando. E quando finalmente la mise in piedi, mi invitò come consulente alla storia per lavorare con Dave Haddock, che a quei tempi era l’unico scrittore, alla creazione della trama di SQ42, e poi, forse un anno e mezzo dopo, sono passato a lavorare a tempo pieno come capo dei contenuti lineari.

JP – Già, quando arrivai qui, da quanto mi ricordo, stavi lavorando agli spot commerciali delle navi.

JS – Tutti gli spot ed i filmati Inside CIG, ne abbiamo fatti parecchi: abbiamo creato il filmato d’introduzione al primo PAX East, svariati video riguardanti Moon Collider, la Behaviour, ed altri ancora, già. Svariati. Ma oramai non ho più tempo per farli, a causa sia della natura delle riprese, che del fatto che non sono più qui fisicamente.

JP – Dunque eri con Chris alla Ascendant Pictures.

JS – Si.

JP – Da allora lui è ritornato nel mondo dei videogiochi, e tu hai pensato di seguirlo?

JS – Una cosa del genere, si.

JP – In passato hai mai lavorato ai videogiochi?

JS – No, mai, per cui una parte di quello che amo di questo lavoretto è proprio quello che sto imparando riguardo la tecnologia digitale e la maniera in cui funzionano i videogiochi, ed il funzionamento dell’intero processo produttivo. In linea di massima sono molto più interessato al processo in se che al prodotto, ed in questo caso è estremamente affascinante.

JP – Inizialmente, cosa ti aveva portato a decidere di entrare nel mondo dei film?

JS – Nel mondo dei film, dici? Beh, in passato vivevo in maniera completamente differente come bassista, e verso la fine della mia carriera musicale lessi sulla rivista New Yorker un articolo di John McFee riguardante il Terrorismo Nucleare. Mi dissi che ci poteva uscire un film. Per cui lo mandai ad un amico, che faceva lo sceneggiatore, e lui mi invitò a LA per scrivere insieme la storia. Riconobbe anche lui che ci poteva uscire un film, per cui lo scrivemmo e lo vendemmo alla Fox. Alla fine non lo produssero, ma ero ormai ossessionato dalla cinematografia, per cui eccomi qua.

JP – Credo che sarà l’unico caso nella storia in cui qualcuno possa dire di essere entrato nel mondo dei film grazie al terrorismo nucleare.

JS – Probabilmente si. Già. Ottima considerazione.

JP – Ok, allora, prima di lasciarti andare abbiamo un paio di domande veloci da farti. Sei pronto?

JS – No.

JP – Okay, allora aspetteremo. Film preferito?

JS – Fanny e Alexander.

JP – Che cos’è?

JS – E’ un film per ornitologi. [NdT: è ironico, si tratta di un kolossal che ha vinto quattro premi oscar.]

JP – Okay, qual’è il tuo film preferito tra quelli che ho visto?

JS – Il mio film preferito cui abbia lavorato è Face/Off…

JP – Ho visto Face/Off! E’ meraviglioso. Videogioco preferito?

JS – Star Citizen, voglio dire, SQ42, ovviamente.

JP – Ottimo, ben detto. Nave preferita di Star Citizen?

JS – Mustang.

JP – Mustang. Perché?

JS – Perché ho creato un bellissimo spot commerciale a lei dedicato.

JP – Hai realizzato uno spot davvero bello. Bene, beh, grazie di nuovo per essere stato qui con noi. So che i fan sono davvero entusiasti delle riprese, e so che lo sono ancora di più perché sanno che ci sta lavorando una persona del tuo calibro.

JS – Beh, sarà stupendo. Credo che quello che uscirà da Ealing farà andare di testa parecchia gente.

JP – Meraviglioso. Beh, grazie di nuovo, e voi avete appena Incontrato un Dev. Credo che ormai sarà la mia battuta.

JS – Lo credo anche io.

Traduzione a cura di Darnos.
Trascrizione originale disponibile presso ImperialNews.