Aaron Schere ci porta le ultime analisi di mercato ed investiga sulle conseguenze della HuXa nel mercato delle materie prime.


INIZIO TRASMISSIONE:

Benvenuti ad un nuovo episodio di Kaizen. Io sono Aaron Schere, e sono qui per guidarvi verso la solvibilità finanziaria.

Nella puntata di oggi, avremo con noi Sasha Bart del New United, per discutere l’attuale panorama economico, mai così instabile come da quando il mese scorso è entrato in vigore il Trattato Commerciale Umani-Xi’An. Tenetevi stretti mentre ascolteremo le sue opinioni a riguardo.

Ma prima di questo, una veloce Analisi di Mercato.

I risultati passati non sono da ritenersi indicativi per quelli futuri. Schere, Kaizen o Farnes Media Partners non garantiscono nessun risultato specifico o profitto. Prima di agire seguendo informazioni date da questo programma, vi preghiamo di prendere in seria considerazione di confrontarvi con il vostro consulente finanziario.

Iniziamo con il Gruppo DevCo. Terrence Naban, suo CEO, continua a farsi notare a causa delle aggressive acquisizioni di titoli in crisi. Questa settimana, il gruppo di investimenti ha smosso le acque acquisendo una quota di maggioranza di Titus Tools, fallimentare produttore di equipaggiamento da costruzione. Naban, parlando dei possibili licenziamenti di massa nelle fabbriche di Selene, ha tranquillizzato tutti promettendo che l’azienda continuerà ad operare normalmente sotto l’ala di DevCo fino al completamento di una revisione approfondita. Eppure, ha accuratamente evitato di fare promesse riguardo quel che accadrà una volta che la revisione sarà conclusa.

Titus Tools è solo l’ultima aggiunta alla lista sempre più lunga di aziende in difficoltà acquisite dal Gruppo DevCo negli ultimi anni. In particolare, Naban sembra interessato soprattutto ad aziende con nomi piuttosto importanti all’interno dell’Impero, vedendole come un metodo economico per rilanciarle seguendo una strategia di mercato semplificata. Questa idea è nata quando il Gruppo DevCo ha collaborato con numerosi investitori indipendenti per acquistare il marchio Tumbril, inattivo dal 2862. Ora, con Titus Tools, sembra che Naban intenda continuare a dare addito a questa teoria.

Ed ora parliamo di Storm Securities, che sembra navigare ancora una volta in cattive acque. L’Advocacy ha fatto irruzione presso la loro sede su New Junction con un mandato relativo a Maurice Vano, l’assassino mancato che a maggio ha attentato alla vita dell’Imperatore Costigan. Poco dopo l’irruzione, un articolo di Terra Gazette ha scritto che negli ultimi mesi Storm Securities aveva fatto diversi pagamenti ad una società di facciata posseduta da Vano.

Tramite una dichiarazione Storm Securities ha comunicato che i pagamenti riguardavano esclusivamente “servizi di sicurezza.” L’azienda ha inoltre affermato che sarebbe inadeguato continuare ad approfondire la questione a causa delle investigazioni in corso e soprattutto in rispetto della privacy dei loro clienti. In seguito hanno assolutamente condannato le azioni di vano e vigorosamente negato ogni loro coinvolgimento.

Ed è giunto il momento di cambiare marcia. Con noi per discutere dell’attuale stato dell’economia UEE c’è la nostra vecchia amica, Sasha Bart. Ha lavorato anni come corrispondente economica per il New United ed è una frequente ospite del nostro show.

Come sempre, è un vero piacere averti qui.

Sasha Bart: Ringrazio voi per avermi invitato ancora una volta.

Sono cambiate un po’ di cose dall’ultima volta che sei venuta a trovarci. A parte lo scioccante tentativo di assassinare l’Imperatore Costigan, l’altra grande novità riguarda il passaggio al Senato dell’Iniziativa Commerciale Umani-Xi’An. Come influenzerà l’attuale panorama economico questa cosiddetta HuXa?

Sasha Bart: Una cosa è certa, ha dato una gran bella scossa. È l’accordo commerciale più imponente che sia mai passato da quando sono viva, ed è stato affascinante vederlo crescere da semplice dibattito tra economisti e studiosi fino a divenire realtà.

E come ti sembra questa realtà?

Sasha Bart: In generale, c’è stato un aumento notevole del traffico che attraversa i Sistemi UEE connessi all’Impero Xi’An. La maggior parte dei Sistemi era preparata a questo afflusso, ma il Sistema Baker è ancora afflitto da colonne molto lunghe. Alcune aziende di trasporto consigliano ai propri trasportatori di evitare Baker se possibile, almeno fino ad un miglioramento della situazione.

Quante possibilità ci sono che nel Sistema Baker la situazione migliori in tempi brevi? Mancano ancora alcuni aspetti della HuXa e molti di questi sono previsti nel corso dei prossimi mesi. Io credo che il traffico attraverso il Sistema non farà che aumentare ad ogni aggiunta nell’accordo.

Sasha Bart: In Senato si parlava di stanziare dei fondi extra a favore dell’Agenzia Doganale di Baker, ma sembra proprio che non accadrà tanto presto. Molti dei Senatori che si erano opposti alla HuXa rifiutano persino di entrare in argomento, dichiarando quanto sia illogico parlare di fondi addizionali per un’iniziativa che ancora non è implementata completamente.

A complicare le cose, il fatto che il budget non è dei più rosei, con la guerra contro i Vanduul, la costruzione del Synthworld e tutte le altre responsibilità finanziare dell’Impero, ho la sensazione che qualsiasi movimento non inerente la HuXa farà molta fatica a ricevere ulteriori fondi, a meno che non possa dimostrare che è in grado di generare entrate per compensare il costo.

Quindi, il Sistema Baker ed i trasportatori incolonnati stanno già annaspando con questa Huxa. Ma chi ne sta traendo beneficio?

Sasha Bart: Ecco una cosa interessante — il Gruppo Bevic.

Il conglomerato che si occupa di cibi e bevande?

Sasha Bart: Precisamente. Questa è una di quelle cose che non mi aspettavo proprio, ma che ha senso. Con l’aumento dell’influsso di trasportatori Umani nello spazio Xi’An, aumenta anche la richiesta di cibo che… beh, non sia del tutto incompatibile con il palato Umano.

L’altro giorno ho parlato con un rappresentante del Gruppo Bevic, che sembrava sorpreso quanto me da questa serie di eventi. Le loro relazioni commerciali con Jysho Corporation, di proprietà Xi’An, ha certamente pagato dal momento che adesso sono loro a riempire di cibi e bevande i distributori automatici delle Stazioni CTR sparse per l’Impero Xi’An. Jysho Corporation apparentemente desidera possedere una vasta gamma diversificata di alimenti umani in tutte le loro Stazioni CTR per fare affari con i trasportatori Umani dall’altra parte del confine.

Per CTR sicuramente ha senso fornire servizi e simili indipendentemente dall’Impero in cui si trovano.

Sasha Bart: Assolutamente.

Ora, andiamo a leggere il tuo ultimo articolo per il New United, dal titolo “Il Caos delle Materie Prime.” Tutti coloro che tengono d’occhio il mercato delle materie prime sa che il loro prezzo sembra essere a bordo di una montagna russa. E tu hai indagato un po’ su questo. Cosa succede?

Sasha Bart: Due parole – speculazione assoluta. L’HuXa richiedeva l’istituzione di una commissione speciale per le materie prime composta da economisti Umani e Xi’An. L’obiettivo è quello di assicurare, tra le altre cose, che non avvenga un dumping (ndt esportazione di merci a prezzi molto più bassi di quelli praticati sul mercato interno o su un altro mercato) delle materie prime. L’ultima cosa che l’UEE vuole è, ad esempio, che un metallo Xi’An già economico venga ulteriormente svenduto paralizzando l’industria, o viceversa.

Secondo il tuo articolo, queste speculazioni nascono dal non sapere quando questo potrebbe accadere e come potrebbe influire sui prezzi delle materie prime.

Sasha Bart: Esatto. Nessuno sa cosa succederà, ma tutti sperano di riuscire a sfruttare queste opportunità di arbitraggio.

Ad esempio, analizzando il profilo di due investitori con grandi investimenti sul praseodimio, ho voluto sottolineare questo nel mio articolo. Uno degli investitori è assolutamente convinto, dopo una rigorosa ricerca, che il prezzo del praseodimio diminuirà una volta che la HuXa entrerà in vigore nella sua forma completa. Nel frattempo Yussef, l’altro investitore, crede ciecamente che il prezzo subirà un’impennata. Entrambi sono convinti di essere nel giusto, e dispongono di argomentazioni forti a sostegno delle loro affermazioni. Sono convinzioni come queste che portano alle speculazioni sulle varie materie prime.

Dobbiamo fare una veloce pausa pubblicitaria, ma non muovetevi da lì. Sasha Bart del New United tornerà con noi per discutere su come l’industria di estrazione mineraria si sta preparando per l’aumento della competizione portato dai mercati Xi’An. Questo e molto altro al ritorno di Kaizen.

Traduzione a cura di Alex Miura.
Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.