exfulgor - 13:56

E' appena andato in crash anche lo script che mi chiede se voglio fare il report del crash.... oggi i server stanno proprio messi male...

exfulgor - 13:45

123 minuti in singola battaglia con AC in modalità pratica... alla fine siamo rimasti 1 vs 1 in stallo totale... alla fine mi sono suicidato per disperazione!

Lost Horizon - 16:44

speriamo di vivere abbastanza :P

exfulgor - 14:17

Lo scopriremo solo vivendo ahah..

Lost Horizon - 14:09

in teoria, nella 3.0 essendoci sia la versione aggiornata dell'Aurora che il nuovo sistema di interazione, penso che non dovresti più avere questi problemi (bug a parte :P )

Lost Horizon - 14:08

E' un po' che non uso l'aurora, quindi magari sono problemi recenti che io non avevo incontrato, ma in generale a volte il tasto F fa qualche scherzo strano, specialmente su navi non aggiornate

exfulgor - 14:04

E anzi... nemmeno nel sedile mi fa tornare e 3 volte su quattro premeno f finisco fuoribordo (una volta ero a massima velocità e addio aurora :-)

exfulgor - 14:03

Si si chiaro... invece ho notato che durante la navigazione se abbandono il sedile non riesco ad entrare nella cuccetta. È normale? Sullo schermo ho solo "enter in The ship"

Lost Horizon - 13:50

(anche guardando le destinazioni del QJ capisci da che parte sei, ma non hai una localizzazione esatta del punto) poi invece dovremmo avere questa:

Lost Horizon - 13:47

ecco, in una situazione del genere, attualmente non puoi sapere esattamente dove ti trovi.. solo guardarti in giro e vedere "a occhio" dove sei rispetto a yela, port olisar ecc

exfulgor - 13:43

Ah ok... no è che a seguito di un salto fatto a casaccio per evitare di morire mi sono trovato nel nulla e mi occorreva capire dov'ero... tanto per saperlo (curiosità da malato di simulazioni)

Lost Horizon - 03:13

tieni conto che al momento non è che servirebbe a molto, anche perché le destinazioni possibili sono tutte elencate nel menu pre quantum jump, quindi basta quello

Lost Horizon - 03:12

Per il momento c'è solo la "mappa" 3d che visualizza le altre navi, ma non c'è una vera mappa con sistemi, pianeti ecc, che verrà introdotta prossimamente e sarà usabile tramite mobiglas

exfulgor - 21:48

Forse mi sto facendo vecchio io... ma durante il volo non c'è modo di visualizzare una mappa? ho girato e rigirato ma non l'ho trovata...

Magicpeo - 11:45

discord cittadino

Magicpeo - 10:07

teamspeak

Lost Horizon - 01:04

il brutto è quando passi oltre le pareti di una nave e ti trovi disperso nel nulla :D sono comunque problemi che tra item 2.0 e lavori al netcode dovrebbero via via sparire

exfulgor - 00:43

ok... la prima volta che muoio di risate giocando ad un simulatore lol dai merita merita... anche se son passato piu di una volta tra le pareti della stazione spaziale lol lol

Lost Horizon - 20:49

de nada ;)

exfulgor - 18:57

Grazie per la Informazioni Lost! ;)

Lost Horizon - 18:50

altra cosa, se vuoi prendere confidenza con nave, comandi, fisica ecc, fa sempre comodo Arena Commander in modalità free flight per le basi.. e poi in altre modalità per allenarsi al combattimento

exfulgor - 18:42

Bene, preso nota della missione. Ma prima scorrazzo un po' per capire la simulazione... poi comincio a raccimolare qualche credito.

Lost Horizon - 18:37

p.s. se vuoi un inizio soft per tirare su i primi crediti, magari comincia dalla missione "p.i. wanted" che è "investigativa" e paga bene (nota che il risultato cambia a seconda di quanto bene la fai)

Lost Horizon - 18:36

tutto come da prassi.. ci vuole un po' di pratica, sia per ricordarsi tutti i comandi, che per il combattimento, ma basta un po' di pazienza e via

exfulgor - 18:31

Mi hanno ridotto un colabrodo, fortuna che c'erano altri poveri disgraziati nel settore e se la sono presa con loro dandomi modo di scappare appena ho capito come farlo... e poi lo schianto

exfulgor - 18:30

Grazie! Stasera recupero tanto per cominciare la mappa dei tasti... poi faccio un po' di prove. Per quanto riguarda i pirati sono la prima cosa che ho incontrato ahahahha

Lost Horizon - 18:27

scherzi a parte, se poi provando ti vengono dei dubbi o hai bisogno di qualche consiglio, chiedi pure ;)

Lost Horizon - 18:26

il primo schianto non si scorda mai :D ora devi: farti rubare la nave, rubare quella altrui, morire per mano dei pirati, uccidere qualcuno per sbaglio e diventare criminale.. e così via :D

exfulgor - 18:11

ok... pacchetto da 66 e rotti euro acquistato... scaricato e primo schianto sulla stazione effettuato: lol dopo cena vediamo un po' sto SC.

The shoutbox is unavailable to non-members

Il Sistema Osiris

  • Darnos
  • Avatar di Darnos Autore della discussione
  • Assente
  • Amministratore
  • Amministratore
  • Darnos_Aethereal
  • Messaggi: 2268
  • Karma: 1000
  • Ringraziamenti ricevuti 23
  • Punti: 0.00

Darnos ha creato la discussione Il Sistema Osiris

Scoperta & Dibattito

Osiris è una nana rosso-gialla situata nella parte terminale della sequenza principale ed attorno a cui orbitano un paio di pianeti ed una densa fascia di asteroidi. Quando venne scoperta nel tardo 2700, Osiris aveva poco o nulla di attraente. Con un piccolo sistema planetario ed un campo di asteroidi pronto per essere classificato come un pericolo imminente alla navigazione, piuttosto che come un potenziale bersaglio di operazioni di estrazione minerarie remunerative, inizialmente l'esistenza di Osiris sembrava aver valore soltanto grazie alla sua vicinanza con dei punti di salto molto trafficati e per il suo potenziale come punto di rifornimento situato a breve distanza da una delle principali rotte commerciali del 'Verse. Un'indagine approfondita del sistema richiese molto più tempo di quanto inizialmente previsto, perché la UEE si ritrovò improvvisamente nel bel mezzo di una rivoluzione.

Mentre il team scientifico era diretto verso il sistema Osiris per iniziare l'elaborazione dati, vennero fatte trapelare al pubblico le riprese del Massacro di Garron II, scatenando le gride di protesta e le manifestazioni della popolazione. Il regime Messer, che già era in una posizione instabile, si trovò a fronteggiare una situazione in cui ogni rivolta soppressa ne ispirava e causava altre ancora più intense e motivate.

Nel tempo che fu necessario perché le acque si calmassero ed il governo potesse tornare a concentrare la sua attenzione sullo studio del sistema, dimenticato a causa delle agitazioni popolari, i risultati delle prime indagini del pianeta interno fornirono dati affascinanti. Al di sotto dello strato di nubi c'era una biosfera estremamente attiva capace di sostenere la vita umana e che ospitava una serie di specie spettacolari, diverse da qualsiasi altro essere vivente trovato nei meandri della galassia conosciuta.

Il Sistema Osiris divenne il primo sistema ad essere dichiarato in sviluppo ed a ricadere sotto il Trattato per le Pari Opportunità. La proclamazione fu tenuta in pompa magna in seguito alla scoperta su Osiris I degli equivalenti dei primati superiori (oggi noti come Etos). Il sistema divenne un caso famoso sia per gli ambientalisti che per gli espansionisti. Vantando un mondo simile alla Terra, che avrebbe richiesto un intervento di terraformazione relativamente ridotto per permettere l'insediamento umano, Osiris divenne il punto focale di una serie di nuove discussioni riguardanti gli aspetti etici e morali dell'espansione. Sebbene l'idea di terraformare pianeti abitati per permettere l'insediamento umano fosse considerata immorale nell'ambiente politico, i critici misero in dubbio la legittimità del primo contatto e le potenziali implicazioni qualora la specie ivi presenti fossero risultate essere senzienti.

Sebbene la designazione formale e le conseguenti proteste abbiamo attirato in passato sul sistema e sui suoi pianeti interni attenzioni sufficienti a tenere lontano qualsiasi contrabbandiere ordinario, pirata o peggio, da allora l'interesse è scemato. Con l'incombente spettro dei tagli al budget, l'esercito ha ridotto la protezione del Sistema Osiris, il che vuol dire che l'esercito UEE investe poche risorse nel suo pattugliamento oltre alle sporadiche esercitazioni di flotta (al momento della pubblicazione, il più recente passaggio confermato dell'esercito su Osiris risale a 27 mesi fa, per cui il contrabbando di materiali biologici e gli altri utilizzi del sistema per scopi illeciti sono grosso modo continuati indisturbati).


Osiris I (Etos: nome ufficioso)

Chiedete al Cittadino medio di descrivere la fiabesca biosfera di Osiris I, e probabilmente ascolterete la descrizione di foreste pluviali di densità impossibile contenenti ogni sorta di forma di vita immaginabile. La realtà è molto differente. Etos è localizzato nella zona interna estrema della fascia verde di Osiris, e la vita qui presente si è adattata a queste condizioni in maniera molto differente dalla quella della Terra. La prima cosa da capire è che su Etos la vita non cresce florida e prosperosa all'aperto; non ci sono dense e fitte foreste che svettano verso il cielo o steppe polari selvagge ed incontaminate. Sebbene l'atmosfera possa sostenere la vita umana, la vicinanza alla stella implica che la maggior parte dell'evoluzione si è svolta sotto terra, nascosta ai primi rilevamenti.

Sotto terra, il mondo è molto più interessante. Etos dispone di un esteso sistema di caverne profonde chilometri, che si è scavato la sua strada all'interno del mantello del pianeta. Lì si è sviluppata una varietà di forme di vita che vanno dalle aragoste spinose da roccia fino all'insieme variegato di specie la cui migliore rappresentazione possibile è quella di una sorta di disco prismatico (ma è rimasto il nome informale assegnato loro durante le prime indagini, 'pancake sgonfio'). Uno dei fattori decisivi che hanno portato alla formale protezione di Etos è la Scimmia di Phare, un primate dalla forma vagamente umana che i biologi credono sia potenzialmente in grado di sviluppare forme di intelligenza superiore. Caratterizzata da quella che può essere descritta solo come una naturale 'faccia triste' e da una natura apparentemente gentile, la Scimmia di Phare è diventata l'immagine iconica del movimento di conservazione Etosiano.

Negli ultimi anni, Eto ha ospitato contrabbandieri sempre più audaci ed indagini di ricerca aziendale illegali. Questi vanno dai pirati violenti e distruttivi alla ricerca della propria tazza di teschio di Scimmia di Phare (considerata altamente simbolica per coloro che trasgrediscono la legge), alle megacorporazioni che analizzano la biomassa sotterranea metro cubo per metro cubo, in cerca di oggetti di qualsiasi tipo, dagli elisir di cura miracolosi fino ai componenti medicinali veri e propri ed alle armi biologiche. Non esiste un punto di atterraggio specifico per questi visitatori illegali, sebbene sia raro che quanti viaggiano nella fascia di asteroidi e vagabondano vicino il pianeta abbiano difficoltà ad identificare una possibile zona di atterraggio. Ci sono poche 'aperture' principali che consentono l'accesso alla rete delle caverne del pianeta, e coloro che sono intenzionati a fare affari qui hanno l'abitudine ad evidenziare con chiarezza quelle utilizzate.

AVVISO DI NAVIGAZIONE: Il fatto che possiate atterrare sul pianeta non implica che dovreste farlo. Per quanto la UEE sia poco vigile, e questo renda l'accesso al sistema Osiris relativamente facile, ciò vuole anche dire che non potrete fare affidamento sulla normale protezione dell'Impero. Prestate attenzione.

"Osiris ci ha offerto un'opportunità unica. Con tutte le feroci discussioni riguardanti l'insediamento e la coabitazione, c'erano tutti gli elementi che avrebbero potuto far vacillare la nostra determinazione, ma così non è stato. L'Umanità ha scelto ciò che era giusto." - Imperatore Erin Toi, Estratto dalle sue memorie Lungo il Cammino.


La Fascia di Asteroidi

La fascia di asteroidi di Osiris è una delle più dense mai scoperte, ed i geologi stellari credono che sia una potente rappresentazione di un pianeta in formazione. La maggior parte degli esperti è concorde nell'affermare che tra qualche miliardo di anni nella fascia di Osiris si sarà condensato abbastanza materiale da costituire la base per lo sviluppo un nuovo modo. I minatori ed i visitatori hanno scarso interesse in questa fascia; i metalli rari e quelli pesanti sono presenti soltanto in piccole quantità, e sono così dispersi da rendere insostenibili le attuali operazioni di estrazione mineraria.


Osiris II

Il gigante gassoso Osiris II è ciò che, inizialmente, aveva attirato i prospettori nel sistema: un grande mondo Gioviano dotato di idrogeno naturalmente puro. Osiris II è la sosta ideale per chiunque voglia rifornire i propri motori di salto o i propri propulsori. Sebbene sia tecnicamente sotto la protezione del Trattato per le Pari Opportunità, Osiris II venne rapidamente escluso dalla legislazione e reso disponibile sotto licenza sia alle compagnie di rifornimento diretto che a quelle interessate alla raffinazione. A causa della posizione dei punti di salto del sistema (tutti quelli finora scoperti si trovano all'esterno della fascia di asteroidi), Osiris II può essere utilizzato per rifornire le navi di passaggio senza influenzare in alcun modo le forme di vita presenti su Etos. Sebbene dopo la scoperta iniziale di Osiris le prospettive economiche nella regione stellare vicina siano diminuite, al giorno d'oggi su Osiris II rimane attiva una stazione di rifornimento situata in uno dei punti di Lagrange del pianeta. Il marchio della stazione cambia così frequentemente da essere diventato illeggibile; quella che una volta era la stazione principale della Cry-Astro oggi passa di marchio sconosciuto in marchio sconosciuto su base mensile.

#5786

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Moderatori: Scorpion
Tempo creazione pagina: 0.158 secondi