Continua il filone delle storie di Star Citizen che ruotano attorno agli eventi dell’attacco Vanduul nel Sistema Vega. Questa settimana la CIG ci offre uno sguardo al lato umanitario di questo disastro e di come l’Umanità stia cercando di farsi forza ed aiutare i sopravvissuti.


Lo spettacolo vi è offerto da Kel-To.

INIZIO TRASMISSIONE

Salve a tutti e grazie per aver scelto di seguirci nella puntata di oggi di Clean Shot. Con la Pioggia o con il Sole, forniamo a voi, viaggiatori dello spazio, quello che bisogna necessariamente sapere. E, ragazzi, ha piovuto parecchio. Durante la scorsa settimana sono stato in contatto con persone che avevano dei cari su New Corvo. Ho ascoltato le testimonianze di coloro che erano alla disperata ricerca di un passaggio verso il Sistema Vega. Ho ascoltato i membri della nostra comunità che conoscevano i piloti in servizio nella Seconda Flotta. Alcune delle loro storie, fortunatamente, finiscono bene. Purtroppo, come spesso accade quando ci sono di mezzo i Vanduul, la maggior parte ha un finale tragico.

Skinny ed io vogliamo prenderci un momento per dire a tutti coloro che hanno perso qualcuno su Vega, che il nostro cuore è con voi. E non solo il nostro. Sono rimasto meravigliato, anche se so che non dovrei esserlo…. So quanto sapete essere grandiosi, ma anche sapendolo sono stato sopraffatto dal numero di voi che mi ha contattato cercando di trovare un modo per aiutare coloro che sono stati colpiti da questa orribile tragedia.

E quindi è di questo che parleremo oggi. Non di come la faremo pagare ai ‘duul, né di come Bishop ci guiderà alla vittoria. No… Parleremo di quello che persone come voi ed io possano fare per aiutare coloro che su Vega ne hanno maggior bisogno.

Cominciamo con le cose semplici. La scorsa settimana è stato istituito un Fondo di Soccorso per Vega dalla onlus Operation Solace. Per coloro che non ne sono a conoscenza, la Operation Solace è la mia onlus preferita. Alcuni di voi potrebbero ricordare che, quando annunciai che mia moglie ed io stavamo per avere la nostra piccola Mia May, vi chiesi di fare delle donazioni alla Operation Solace invece di inondare di regali la mia bambina. La Operation Solace è stata fondata da alcuni veterani appassionati che, terminato il loro periodo di servizio attivo, desideravano continuare ad aiutare le persone; sono impeccabili nel tener traccia dell’uso che fanno di ciò che ricevono in dono, responsabilmente. Attualmente, oltre alle normali donazioni in Crediti, cercano persone che donino loro vestiti e cibi non deperibili. Anche se è meno urgente, cercano anche giocattoli. Ci sono un sacco di bambini spaventati ed un po’ della vostra gentilezza potrebbe aiutarli a superare il momento. Sono sicuro che molti di voi hanno visto i filmati che giungono da New Corvo, ma lo dirò ugualmente: questa gente ha veramente bisogno di ogni aiuto possibile. Con una grande manifestazione di generosità, la Cry-Astro ha incrementato la sua collaborazione con Operation Solace. Pareggeranno una percentuale delle donazioni in Crediti, offriranno sconti carburante a tutti i trasportatori che porteranno soccorso e, da ieri, hanno istituito dei centri di donazione su tutte le loro stazioni di servizio.

Ora, per coloro tra voi che desiderano fare qualcosa in più, Clean Shot è lieta di dare il benvenuto al Capitano Taylor Mort, che negli ultimi cinque anni ha guidato la sua Caterpillar sotto la bandiera della Marina Mercantile. È un piacere averla con noi, Capitano.

TAYLOR MORT: E’ bello poter partecipare allo show, anche se mi dispiace di essere qui in queste sfortunate circostanze.

Ti capisco. Per cominciare, sarebbe bello se tu potessi spiegare cos’è la Marina Mercantile, per coloro che non hanno familiarità con questa organizzazione.

TAYLOR MORT: La Marina Mercantile dell’UEE è una flotta di navi pilotate da civili che hanno un contratto con la Marina Militare per trasporto di merci e passeggeri tra diversi pianeti.

E tu sei appena tornata da un viaggio su Vega?

TAYLOR MORT: Si, siamo impegnati in un ciclo continuo di viaggi di andata e ritorno, portando approvvigionamenti sul pianeta e caricando sopravvissuti per trasportarli fuori dal Sistema.

Come sta andando?

TAYLOR MORT: E’ brutta. Sono stata in parecchi posti difficili, ma questo…. Voglio dire, Estilia è stata completamente spazzata via… Si va a New Corvo ed è difficile credere che sia la stessa città di prima. Ma portare loro cibo e quant’altro, è una cosa positiva. Ci stanno anche fornendo manualmente i messaggi che sono stati tagliati fuori dalla rete dopo l’attacco. Tutti questi messaggi si stanno semplicemente accumulando in attesa che venga ripristinata la rete, quindi li stanno dando a noi in modo che possiamo portarli attraverso i salti. Per quanto concerne le persone, ne abbiamo trasportate poche, qua e là. Persone in difficoltà o feriti che necessitano di cure specialistiche. Lo scorso Venerdì abbiamo avuto un gruppo di orfani. Si potrebbe pensare che tutti stiano facendo la fila per fuggire, ma la maggior parte delle persone con cui ho parlato vuole restare ed iniziare a ricostruire. Credo che abbiano incontrato la loro quota di Vanduul, in passato…. Niente di paragonabile a quanto si è verificato durante l’attacco, ma si tratta di gente tosta.

Rimango sempre stupito dalla capacità Umana di riprendersi dalle esperienze dolorose. Mio padre era solito dire “Il modo più veloce per far alzare qualcuno è prenderlo a calci”. Ti sei scontrata con dei Vanduul mentre eri là?

TAYLOR MORT: Il Sistema sembra piuttosto quieto al momento. Per dire la verità, il più grosso problema è arrivare sul posto. La nostra rotta principale ci porta ad attraversare Nul…. E non è una passeggiata.

Sono sicuro che guidare una Caterpillar sia d’aiuto.

TAYLOR MORT: Dannatamente vero. Quando abbiamo un qualche problema possiamo gestirci da soli. Fa parte del lavoro. Alla Marina piace quando, dopo aver preso un contratto con loro, sei in grado di difendere le loro merci e le persone che hai a bordo. La cosa divertente, però, è che stiamo incappando in un terzo delle difficoltà che normalmente incontreremmo su questa rotta. Credo che i pirati sappiano che stiamo trasportando rifornimenti per Vega e, in qualche modo, stiano cercando di fare la loro parte. Ma forse sono solo io che ci sto vedendo troppe cose.

Diamine… se un attacco di questa portata non riesce a riunire l’Umanità, non so cosa potrebbe riuscirci.

Va bene, mi giunge comunicazione che dobbiamo prenderci una pausa ma prima vorrei farti un’altra domanda. C’è una ragione particolare per cui hai voluto partecipare alla trasmissione, oggi, giusto?

TAYLOR MORT: Si, c’è. Vorrei solo far sapere a tutti che la Marina Mercantile ha bisogno di qualsiasi aiuto possibile. Al momento abbiamo troppo lavoro da fare ed il numero di navi che abbiamo a disposizione non è nemmeno lontanamente sufficiente. Se avete una nave che può portare una discreta quantità di merci e che può dire la sua in combattimento, allora probabilmente potreste esserci utili. Sulla nostra pagina Spectrum troverete il form per inviare il codice di registrazione della vostra nave e cominciare a sottoscrivere un contratto di lavoro.

Non è un lavoro per tutti, ma se pensate di avere i requisiti, si tratta di una cosa importante. Bene… Dopo la pausa parleremo ancora con il Capitano Taylor Mort dei suoi viaggi su Vega e ci faremo raccontare come ha equipaggiato la sua Caterpillar per effettuare questi viaggi in completa sicurezza. Tutto questo su Clean Shot, dopo qualche consiglio dei nostri sponsor.

FINE DELLA TRASCRIZIONE

 

Traduzione a cura di Balaxer, clanBanshee
Articolo originale disponibile presso Roberts Space Industries.