Intro

“Calling All Devs” è la serie di video in cui Jared Huckaby, in arte Disco Lando, chiama su Skype gli sviluppatori CIG per porre loro le domande formulate e votate dalla comunità.

La puntata di oggi è trasmessa direttamente dagli studi Inglesi di Wilmslow, attualmente in fase di ristrutturazione per lavori di ampliamento.

 

Eddie Hilditch – Capo Artista Ambientale

Come riuscirete a dare alla Terra un aspetto corretto, se le dimensioni dei pianeti sono un quarto di quelle reali?

La Terra è un pianeta estremamente complesso.
Comprende svariati biomi, la cui distribuzione non è regolare, ed è ricco di insediamenti, ciascuno con dimensioni, morfologia e stili costruttivi differenti. La tecnologia attuale non è in grado di replicare un ambiente simile, ma con l’avanzare dello sviluppo del gioco, essa raggiungerà livelli di sofisticatezza sempre più elevati.
Per cui attualmente non c’è una vera risposta a questa domanda. Con il tempo le cose miglioreranno e verranno realizzati tutti gli strumenti necessari a questo scopo, ma adesso è ancora troppo presto per poterne parlare in maniera approfondita.

 

Jonathan Jacevicius – Designer Senior dei Sistemi

Cosa prevedono i piani attuali per le armi non letali?

Al momento in gioco sono presenti le armi a distorsione, che sono in grado di disattivare gli scudi ed i sistemi di bordo dei velivoli, senza distruggerli.
In futuro verrà implementato qualcosa di simile anche per il lato FPS, per cui sarà possibile disturbare o spegnere temporaneamente i visori ed altri sistemi di supporto elettronico dei giocatori.
I piani di sviluppo attuali non prevedono la realizzazione di armi come taser o fucili a tranquillanti, in quanto il sistema di gioco non è ancora sufficientemente robusto da supportarli. Tuttavia è molto probabile che arriveranno più avanti.
Il loro funzionamento potrebbe essere simile alla meccanica di svenimento in assenza di ossigeno. Si potrebbe persino implementare delle simil-medpen caricate con tranquillanti, che quindi permetterebbero ai giocatori di mettere fuori gioco altri personaggi mediante attacchi corpo a corpo.

 

Qual è la vostra opinione riguardo l’implementazione di sistemi di navigazione di terra, che saranno fondamentali per coordinare gli spostamenti sulla superficie dei corpi celesti?

I lavori di sviluppo attualmente in corso sono incentrati sul miglioramento e sul completamento delle funzionalità FPS di base, per cui questo argomento non verrà affrontato prima del termine di queste mansioni.
Per questo stesso motivo, non ci sono ancora dei piani ben definiti riguardo il supporto ai sistemi di navigazione di terra. Tuttavia, più avanti verrà sicuramente implementato qualcosa del genere, che si tratti di un gadget completamente nuovo o di funzionalità aggiuntive per il mobiGlas o per il visore tattico.

 

John Crewe – Direttore della Produzione dei Veicoli

Verrà fornito un avanzato sistema di personalizzazione degli interni delle navi, qualcosa che permetta di modificare non soltanto l’abitacolo, o di aggiungere elementi diversi dalle semplici decorazioni già disponibili per gli hangar? Ad esempio, sarà possibile cambiare il colore delle luci interne dei velivoli, oppure l’arredamento ed i colori delle stanze?

Attualmente è prevista la possibilità di modificare alcuni elementi dell’esterno dei vascelli, come ad esempio i colori della livrea.
Fare lo stesso per gli interni è molto più difficile, in quanto, al contrario dello scafo, essi sono costituiti da più materiali. Per cui almeno inizialmente non sarà possibile cambiare i colori delle stanze o dei corridoi dei vascelli. Stesso discorso vale anche per le luci. Tuttavia, sarà possibile decidere quali stati di illuminazione usare, ovvero se tenere le luci accese in modalità standard, in modalità di emergenza o se spegnerle del tutto.
Per quanto riguarda invece gli arredamenti, sono previste alcune possibilità di personalizzazione. Ad esempio, la Constellation Phoenix possiede svariati optional e schemi di arredamento tra cui gli utenti potranno scegliere.
Infine, in futuro i velivoli tenderanno a sporcarsi con l’utilizzo. Questo processo sarà regolato da un parametro, il dirt, che avrà conseguenze puramente estetiche. Ma spetterà ai giocatori decidere se ripulire o meno le proprie navi.

 

Articolo originale disponibile presso le Roberts Space Industries.