Assistiamo alla nascita della carica di Primo Cittadino, per volere del primo ed unico di essi, Ivar Messer. A cosa porterà tutto questo?


Alyssa Jamali era in ritardo. La notte prima si era addormentata svolgendo i compiti di chimica, e adesso doveva dettare il suo lavoro di scienze politiche recandosi in classe. L’Alto-Generale Messer aveva tenuto un discorso commemorativo per le vittime del bombardamento su Cestulus e il Professor Kent voleva un riassunto di quel discorso.

Inizio Dettato:
Alyssa Jamali
Scienze Politiche/Kent/45Bcf
Compito: Discorso di Messer

I Sistemi stanno cadendo a pezzi. Da quando la guerra è finita, siamo finiti sotto attacco da parte di una nuova minaccia, che non può essere sconfitta in un campo di battaglia o da una portaerei. Ma si combatte in segreto, con minacce e sabotaggi

Questo è ciò che capimmo otto mesi fa. I sei attacchi terroristici durante l’anno scorso avevano disilluso tutti del fatto che la sconfitta dei Tevarin avrebbe portato alla pace. La gente voleva risposte, ma ancor più importante, voleva la certezza che il Tribunale avesse la situazione sotto controllo. Ma non ebbe né una, né l’altra.

L’Advocacy non riuscì mai a catturare i colpevoli. Sapevano solo che gli esplosivi erano composti in parte da tecnologia Xi’An. Nel frattempo, il Tribunale discuteva talmente a lungo sul da farsi che a conti fatti non faceva nulla.

E così i Sistemi stavano cadendo a pezzi. Il Tribunale aveva fallito. All’Umanità serviva un leader. La soluzione? Eleggere una nuova posizione, il Primo Cittadino, una singola voce, il voto decisivo in un governo sin troppo complicato.

I Cittadini giungevano per la nuova carica da tutti i Sistemi. Ogni settimana appariva un nuovo candidato, che prometteva sempre le stesse cose. Questo ciclo continuò per mesi. Con l’avvicinarsi delle elezioni, anche l’Alto-Generale Messer si fece avanti come candidato. Ieri sera, ha tenuto un discorso in memoria delle vittime del quarto attentato terroristico.

Uomini. Cittadini. Vengo da voi oggi come credente. Io credo che abbiamo alle spalle una storia grandiosa e vivace. Io credo che ci siano da scoprire più cose meravigliose di quante ne riesca a contare. Io, credo nell’Umanità.

Ma ci sono degli elementi ostili che ci vogliono abbattere. Infastiditi dalla nostra ascesa. Che vogliono farci cadere dalle stelle che abbiamo raggiunto. I feroci attacchi ai nostri Sistemi sono solo l’inizio. Come soldato che ha visto in volto l’orrore della guerra, non lo dico con leggerezza. Dobbiamo proteggerci. Proteggere le nostre famiglie. Proteggere il nostro futuro. Proteggere la nostra possibilità di reclamare ciò che ci appartiene di diritto.

Non voglio un’altra guerra. Troppi figli e troppe figlie, mariti e mogli sono stati abbandonati nel vuoto profondo e sugli aridi pianeti. Ma vi dirò questo, avvolgerei ogni singolo Sistema e ogni punto di salto con scudi e fili di ferro spessi chilometri se ci assicurasse di evitare altre perdite.

Sono sempre stato un soldato dell’umanità. Datemi questa possibilità per mantenervi al sicuro, per tenere lontane le minacce e le violenze di specie non civilizzate quanto noi, cosicché possiamo prendere il posto che ci spetta nella galassia.

Credete in me come io credo in voi. Credete nell’Umanità!

La gente lo adorava. Ascoltando ora quel discorso, L’Alto-Generale Messer parla con così tanta convinzione che credergli risulta quasi naturale.

Personalmente, penso che abbia ragione. C’è un problema intrinseco con la divisione del potere in tre parti uguali. Mentre è sicuramente preferibile poter discutere in tempi di pace, ci troviamo ora in un periodo molto pericoloso. La maggior parte delle volte si devono prendere decisioni veloci ed efficaci. Comprendo che sembri quasi un primo passo verso l’assolutismo ma il sistema è ancora funzionale. Il metodo che stanno suggerendo prevede ancora le posizioni di Alto-Segretario, Alto-Generale e Alto-Advocate, e anche del Senato, con la differenza che dovranno rispondere al Primo Cittadino, colui che avrà sempre l’ultima parola nelle decisioni.

Come ha detto l’Alto-Generale Messer dopo la presentazione della Petizione sul Primo Cittadino: “Ogni nave ha bisogno di un capitano.”

Applica le modifiche e Invia

Traduzione a cura di Alex Miura.
Articolo originale disponiblie presso le Roberts Space Industries.

 


 

Potete trovare tutti gli episodi precedenti di Time Capsule qui!